fila

È una successione di individui posizionati e allineati uno accanto all'altro e con lo stesso fronte.

fila

Uno dei suoi usi più comuni è quello di designare la serie di cose o persone che sono state organizzate in una linea, cioè una dopo l'altra. A scuola, ad esempio, quando gli studenti entrano nella struttura o quando si tiene un evento speciale, sono fatti per allinearsi, con il più corto davanti e il più alto dietro, in ordine crescente di altezza.

Nel campo dell'informatica, il termine riga ha due usi, da un lato, indica quella struttura di dati che coinvolge una sequenza di parti con due tipi di operazioni che vengono eseguite alle loro estremità: inserimento ed estrazione. E, d'altra parte, in un foglio di calcolo, che è un programma informatico riconosciuto ( Excel ) che ci consente di manipolare numeri e dati alfanumerici, la riga accanto alla colonna è il modo di organizzare quei dati.

Su richiesta del contesto militare, una linea sarà una linea composta da soldati, cavalli, artiglieria, veicoli, tra gli altri, cioè ognuno è uno accanto all'altro. In questa stessa area, la riga può designare quella forza attiva, cioè quella che è stata in azione.

Da parte sua, la linea indiana è il nome dato alla linea formata da diversi individui che marciavano uno dopo l'altro su una strada, reale o immaginaria. L'origine del termine risale alla scoperta dell'America, poiché i nativi di quei tempi si muovevano in questo modo, tutti insieme, uno dopo l'altro, su un sentiero.

Inoltre, la parola viene utilizzata come sinonimo di raggruppamento o coincidenza.

Raccomandato

Singularidad
2020
Medioevo
2020
Credito accademico
2020