fibra

La fibra deriva dal latino "fibra" dove ha lo stesso significato e questa parola latina deriva da "fillum" che significa filo, da cui altre parole come bordo, filamento, affilano, tra gli altri. Secondo la RAE, la fibra è intesa come "ciascuno dei filamenti che entrano nella composizione di tessuti organici animali o vegetali". Ma possono anche essere ogni filo o filamento che hanno determinati prodotti minerali e chimici nella loro trama, un esempio di questo è l'amianto minerale metamorfico fibroso che ha fibre forti e lunghe che possono essere separate e flessibili fino al punto di essere intrecciate, e possono anche resistere alle alte temperature.

fibra

Quando classifichiamo questi tipi di fibre, abbiamo la fibra ottica che è una ciocca flessibile sottile o ciocca dello spessore di un capello, che di solito sono fatti di vetro o silice, il che consente di trasmettere impulsi di luce da un'estremità all'altra senza interruzione, in generale velocità e distanze. Un altro tipo è la fibra di vetro, che è il materiale costituito da un gran numero di fili e che sono vetro estremamente fine, che viene utilizzato per produrre materiali isolanti. Altri tipi sono la fibra di carbonio, che è una fibra sintetica e una fibra tessile, che viene utilizzata per formare fili e di questi tessuti.

D'altra parte, c'è la fibra alimentare, che è l'area di una pianta che consiste nell'assorbimento e nella digestione dell'intestino tenue e subisce la fermentazione dell'intestino crasso. Può essere trovato in alcuni alimenti come cereali, verdure, legumi e frutta. E infine la parola fibra può essere usata come sinonimo di vigore o energia.

Raccomandato

Empleo
2020
Banner
2020
attivismo
2020