febbricola

La parola febbre è un termine ampiamente usato in medicina, per definire la febbre leggera o febbre come è anche noto . Quando una persona ha una temperatura corporea superiore a 37 ° C, ma inferiore a 38 ° C, si dice che abbia una febbre di basso grado, cioè una febbre che potrebbe essere classificata come lieve o lieve.

febbricola

La parola febbre deriva dal latino "Febriculae" che significa febbre, e alla quale si aggiunge il suffisso "ula" che è un diminutivo, quindi si riferirebbe a "febbre".

Da parte sua, il dizionario della Royal Spanish Academy RAE definisce questa parola come: "ipertermia moderata prolungata", generalmente non superiore a 38 ° C, quasi sempre la sera, di origine infettiva o nervosa.

In generale, la febbre di basso grado appare come la risposta del corpo a determinati agenti che causano un certo tipo di malattia . È comune per le malattie infettive causate da un virus o batteri; così come può riflettere alcune carenze nel sistema immunitario. La verità è che questa piccola febbre non dovrebbe durare più di 24 ore, quindi è consigliabile essere vigili.

I bambini hanno maggiori probabilità di sviluppare una febbre di basso grado, soprattutto nella fase in cui iniziano a comparire i primi denti . Allo stesso modo quando si prende una polmonite fredda o lieve. Secondo gli specialisti, i bambini tendono a soffrire di febbre di basso grado perché il loro sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato.

Alcuni dei sintomi che compaiono quando si ha la febbre di basso grado sono: mal di testa, sudorazione, molta sete, pelle arrossata e calda, le estremità (superiore e inferiore) tendono ad avere freddo, aumento della frequenza cardiaca e occhi vitrei. In questi casi, i medici raccomandano: prendendo antipiretici come l'ibuprofene e il paracetamolo, oltre a consumare molti liquidi, fare bagni con acqua tiepida, usare indumenti leggeri ed evitare qualsiasi sforzo fisico, è meglio rimanere a letto fino a va bene.

È importante evidenziare (soprattutto nei casi di febbre bassa nei bambini) che questa è una condizione molto comune nella fase infantile, quindi si raccomanda di non allarmare i genitori, se sono genitori per la prima volta, chiedere aiuto al proprio pediatra e Questo ti dirà quale trattamento dare ai più piccoli.

Raccomandato

Artículo Científico
2020
matematico
2020
faraone
2020