Fattura proforma

Si tratta semplicemente di una bozza di fattura che viene inviata a un acquirente con i dettagli specifici che verranno successivamente inclusi nella fattura originale al fine di riportare i dettagli e attendere l'approvazione. La fattura proforma non è un documento comune ma una dichiarazione dell'impegno del venditore a promuovere specifici prodotti o servizi per l'acquirente .

Fattura proforma

A differenza dei più noti, queste fatture non sono registrate come crediti verso il venditore, né sono registrate come debiti, ovvero non fanno parte della contabilità di un'azienda in quanto tale. Fondamentalmente svolge il ruolo di un'offerta commerciale o, se necessario, di una bozza di fattura, essendo un accordo acquirente-venditore che viene stabilito come impegno tra i due prima di concludere l'affare finale.

Un altro uso che viene dato a questa fattura a livello commerciale è come una ricevuta, che specifica un'operazione che non è stata ancora completata, poiché il cliente non ha ricevuto la merce o non l'ha pagata. Per dettagliare la differenza di una fattura ordinaria, il proforma chiarisce che cosa è nello stesso documento oltre ad avere un'altra serie numerica o semplicemente non è numerata e non può essere sostituita da una normale. Nell'area del diritto, questa fattura viene utilizzata come giudizio finale per consentire lo sviluppo di un processo legale. Da parte sua nel commercio internazionale, questa fattura deve essere consegnata alla dogana quando quella reale non è disponibile quando si tratta di spedizione.

Esistono due gruppi stabiliti nel caso della linguistica, che sono:

  1. Proforma pro-pronominale : è il più noto, serve a fornire una frase nominale o una che determina il caso.
  2. Proforma non pronominale : nella nostra lingua un tale concetto non esiste, tuttavia in italiano, francese o catalano se lo usano. La funzione di questo è sostituire una frase preposizionale a seconda della lingua che può avere differenze e particolarità.

I dati da inserire in detta fattura sono i seguenti:

  • Data.
  • Nomi.
  • Ragioni commerciali del venditore-acquirente.
  • Denominazione e quantità precise della merce.
  • Prezzo unitario e quantità della merce.
  • Modalità e condizioni di pagamento.
  • Tipo di imballo
  • Termini di consegna della merce.
  • Non è richiesta la firma autorizzata.
  • Tali dati possono essere registrati nella fattura commerciale una volta che l'ordine è stato confermato dall'acquirente.

Raccomandato

pedagogia
2020
Servicio
2020
Scetticismo religioso
2020