evoluzione

Evoluzione è un termine contrassegnato dalla storia, in cui viene descritto il superamento di uno stadio per entrare in uno più complesso, il termine implica che la conoscenza cresce e si evolve in ogni possibile aspetto ed è un argomento che deriva dal fondamento della coscienza umana. L'evoluzione è un concetto pratico applicato a tutto ciò che adotta nuove funzionalità o abilità, fa crescere il tuo corpo o semplicemente capisce nuove abilità e sviluppa abilità che in passato.

evoluzione

Cos'è l'evoluzione

Molte persone oggi hanno un'idea limitata di cosa sia l'evoluzione. Questo, come spiegato nel precedente riassunto, è il corso in cui gli esseri viventi o gli oggetti in natura subiscono una successiva trasformazione, al fine di adattarsi alle difficoltà che il mondo impone loro. Data la situazione, si può dire che le generazioni passate si sono riprodotte, creando nuove specie e suddividendo le loro diverse famiglie nello stesso regno. Si può anche dire che il processo di ciò che è l'evoluzione, si riferisce alla capacità di progredire e sviluppare abilità del passato.

Storia dell'evoluzione

L'evoluzione biologica esiste dai tempi antichi e ha originato le diverse forme di vita che esistono sulla terra attraverso un antenato comune. Nella preistoria, gli organismi monocellulari abitavano un certo spazio e quando furono costretti a lasciarlo, non sopravvissero. Tuttavia, i più forti si sono concentrati sul cambiamento della loro qualità di vita, in modo che potessero adattarsi a qualsiasi ambiente e diventare così organismi pluricellulari. Questo processo è stato continuo fino a quando erano presenti ragionamento e consapevolezza, ottenendo la necessità di creare le colonie.

L'evoluzione dell'uomo

L'origine dell'uomo denota prospettive molto diverse, la visione scientifica sostiene che la specie umana è il risultato di quella che è l'evoluzione biologica di tutti gli organismi viventi, mentre la visione religiosa concepisce che l'origine dell'uomo è dovuta alla volontà di alcuni dei. Successivamente, spiegheremo oggi la teoria più ampiamente accettata.

Nel corso degli anni, l' evoluzione dell'uomo è stata contrassegnata da una serie di trasformazioni biologiche e anatomiche . Questo processo iniziò quando una popolazione di primati fu divisa in due lignaggi indipendenti. Uno di loro è rimasto sugli alberi mentre l'altro ha deciso di migrare nella pianura. Motivati ​​dai cambiamenti ambientali, le generazioni di quest'ultimo lignaggio furono costrette a stare in piedi sulle loro zampe anteriori e liberare quelle posteriori (che sarebbero poi diventate le loro mani) per poter tenere i loro strumenti. Lo studio dell'evoluzione dell'uomo è avvenuto grazie all'archeologia e alla paleontologia.

Specie che si sono evolute

evoluzione

Grazie agli studi di Charles Darwin e alla teoria delle origini delle specie, la teoria evoluzionistica soppiantò il creazionismo, offrendo un'immagine del passato associata a un mondo naturale e fornendo una spiegazione umana basata sulle sue origini. Si può anche dire che ci sono prove dell'evoluzione biologica, tra cui troviamo la documentazione fossile, l'adattamento che gli esseri viventi hanno sperimentato in relazione all'ambiente in cui vivevano e le loro somiglianze tra le specie. Pertanto, si può dire che l'evoluzione umana è nata dai seguenti gruppi biologici.

  • Australopithecus africanus . Furono i primi a camminare in posizione eretta e vissero circa tre milioni di anni. A causa dei cambiamenti climatici furono costretti ad abbandonare la dieta vegana e iniziarono a cacciare, dando così origine al genere Homo.
  • Homo habilis . Questa specie era caratterizzata dalla fabbricazione di strumenti in pietra e dalla costruzione di cabine. Grazie alle sue abilità con gli strumenti, è riuscito a sopravvivere e ha continuato a continuare il nostro sviluppo.
  • Homo Erectus . Si diffusero in Europa, Asia e Oceania. Costruirono strumenti di pietra più complessi, scoprirono il fuoco, coprirono i loro corpi con pelli di animali e richiesero anche un linguaggio articolato.
  • Homo neanderthalensis . Erano caratterizzati dall'abilità, creavano armi e cappotti con resti di animali. Hanno seppellito i morti nelle grotte e hanno già presentato una comunicazione verbale rudimentale. Vivevano con i primi uomini moderni e la ragione della loro estinzione è sconosciuta.
  • Homo Sapien . È quello che oggi è conosciuto come uomo moderno . Il suo aspetto è totalmente diverso da quello dei suoi antenati e ha la capacità di associare idee attorno ai suoi bisogni. Si diffuse in tutto il paese e sviluppò abilità nella pittura e nella scultura.

Teoria dell'evoluzione

La teoria dell'evoluzione è stata condotta da un gruppo di ricercatori naturalisti che hanno raccolto informazioni sulla flora e sulla fauna di varie aree del pianeta. Questi avevano una serie di prove scientifiche e spiegavano che gli esseri viventi hanno un'origine e che stavano cambiando a poco a poco. L'origine della teoria dell'evoluzione risale al 1859, con la pubblicazione del libro di Darwin "L'origine delle specie". In esso, Darwin spiega che i discendenti ereditano i personaggi di generazione in generazione e che esiste una riproduzione differenziata negli individui di una popolazione.

La pubblicazione del libro "L'origine delle specie" ha avuto un grande impatto e la teoria dell'evoluzione basata su trasformismo, adattamento e selezione naturale è stata universalmente accettata ed è ancora in vigore. Di conseguenza, le osservazioni di Darwin sono alla base della moderna sintesi evolutiva.

Altri esempi di evoluzione

evoluzione

L'evoluzione umana ha permesso all'uomo di avere una vasta conoscenza dei suoi antenati e ha servito come supporto per continuare a sviluppare le sue capacità, al fine di renderlo una persona più produttiva e sicura di sé. Oggi, c'è una notevole differenza tra l'uomo moderno e l'uomo di molti decenni fa, poiché grazie al costante progresso della scienza, è stato coinvolto nel mondo della tecnologia.

La storia della tecnologia è legata alla storia della scienza, perché il numero di scoperte che sono state fatte nel corso degli anni, questo ha permesso alle informazioni di espandersi, creare nuove cose e fare più ricerche per sviluppo di nuove idee e miglioramento della qualità della vita.

Evoluzione della tecnologia

Attualmente esiste una teoria sviluppata dal filosofo Radovan Richta, che descrive l'evoluzione della tecnologia come un processo lento che ha sperimentato una crescita esponenziale dalla seconda guerra mondiale. Col passare del tempo, il mondo è cambiato più rapidamente e questi cambiamenti hanno iniziato a scontrarsi con strutture consolidate, con il modo di lavorare e con le abitudini di vita di molte società. Una delle prime applicazioni che segnò una nuova tappa nello sviluppo della nostra specie, fu realizzata durante la Rivoluzione Agricola e di conseguenza fu raggiunta la stabilizzazione dell'agricoltura, da cui fu organizzata la società.

Nella rivoluzione industriale, la conoscenza era destinata a creare nuovi utensili, prodotti e macchinari, in modo che l'uomo potesse aumentare le sue conoscenze e riuscire a soddisfare i suoi bisogni. Allo stesso modo, si è saputo che il petrolio e l'elettricità erano le caratteristiche principali della rivoluzione della produttività. Pochi anni dopo, iniziò la rivoluzione scientifico-tecnica e si occupò di manipolare la biotecnologia, le comunicazioni, l'informatica, la robotica e lo sviluppo di nuovi materiali.

Le diverse scoperte tecnologiche che sono avvenute nella nostra storia hanno migliorato la vita delle persone e ci hanno permesso di avere una residenza fissa invece di condurre una vita nomade. È importante sapere che grazie all'evoluzione della tecnologia abbiamo avuto la capacità di sviluppare attività commerciali, apprezzando materiali e cibo. Inoltre, Internet ha anche reso possibile una migliore comprensione dell'ambiente in cui viviamo e ha contribuito a sfruttare al meglio ciò che può fornire.

«> Caricamento in corso ...

Evoluzione della bandiera del Messico

evoluzione

Sebbene non lo immaginiamo, l'evoluzione della bandiera del Messico ha avuto origine dai tempi pre-ispanici, quando le popolazioni hanno indicato gli emblemi dei loro sovrani. Con la Guerra d'indipendenza guidata dal sacerdote Miguel Hidalgo, fu usato uno stendardo con l'immagine della Vergine di Guadalupe e questa fu considerata la prima bandiera nazionale. Attualmente la bandiera si trova nel Museo di storia del castello di Chapultepec.

Mesi dopo l'inizio del movimento per l'indipendenza, gli insorti adottarono una bandiera rettangolare blu con un'aquila incoronata che era al centro e in cima a un ponte con 3 arcate e un'iscrizione che diceva: “ con gli occhi e unghie ugualmente vittoriose . " Jose Maria Morelos y Pavón identificò le sue truppe con questa bandiera e i suoi uomini vagarono con queste insegne nella parte meridionale del paese.

Quando il Messico raggiunse finalmente la sua posizione di nazione indipendente, l'esercito di Agustín de Iturbide designò la prima bandiera che portava i colori verde, il che significava indipendenza ; bianco, che significa religione e rosso, che significa unione. Le sue strisce erano disposte in diagonale ed era ornata da una corona al centro che rappresentava la transizione verso il primo impero messicano, dove Iturbide stesso si proclama imperatore.

Nel novembre 1821, Iturbide ordinò che i colori della bandiera rimanessero definitivamente adottati ma con le strisce ordinate verticalmente. Questo disegno presentava un'aquila incoronata al centro in cima a un fico d'india. Dopo il movimento per l'indipendenza, Iturbide rese ufficiale la bandiera e nel 1822 decretò la perpetuità dei suoi colori.

Nell'impero di Massimiliano I d'Asburgo, la bandiera fu ridisegnata con strisce verticali di verde, bianco e rosso, con lo scudo di un'aquila posizionato al centro; Aveva anche quattro aquile coronate in ciascuno degli angoli. Questa bandiera era in vigore fino al 1867 e al momento della riforma i liberali usarono la propria bandiera con l'aquila rivolta a sinistra mentre i conservatori avevano un'aquila rivolta a destra.

La seconda bandiera nazionale entrò in vigore con il mandato del presidente Benito Juárez, in cui furono eliminate le quattro aquile che erano posizionate negli angoli e al centro c'era un'aquila senza corona che divorava un serpente. Dopo la morte del presidente Juárez, Porfirio Díaz appare e mantiene la bandiera con lo stesso schema ma cambiando alcuni colori dello scudo. Più tardi, il presidente Venustiano Carranza fece alcune modifiche per rompere con il governo di Porfirio Díaz e la bandiera mostrò un'aquila di profilo che faceva riferimento alla Repubblica.

La bandiera conosciuta oggi non è sempre stata così come è apprezzata oggi, questo labaro nativo ha subito diverse trasformazioni fino a quando ha adottato una bella forma composta da tre strisce di verde, bianco e rosso. Attraverso l'evoluzione della bandiera messicana, si può vedere che a differenza dei precedenti stendardi, ora contiene uno scudo nazionale che è posizionato al centro, che consiste in un'aquila che è di profilo su un fico d'india mentre divora un serpente . Nel 1968, il presidente Gustavo Díaz Ordaz non ordinò più modifiche alla bandiera e da allora il suo decreto è stato rispettato.

Evoluzione di Internet

Non è un segreto per nessuno che Internet sia diventata una rete globale in grado di connettersi ad altri dispositivi per condividere informazioni . La sua popolarità aumenta sempre di più grazie alla sua capacità di memorizzare dati di ogni tipo ed è accessibile a qualsiasi pubblico. Durante l'evoluzione di Internet, lo spazio informatico è stato guidato da ricercatori, pedagoghi e individui diversi per soddisfare le esigenze dell'umanità. Il mix di politiche statali ha favorito la crescita economica e creato comunità virtuali in modo da mantenere i legami sociali e interurbani.

Gli inizi di questa rete virtuale risalgono agli anni '60 e gli esperimenti condotti per questo progetto furono pieni di molte sfide per i ricercatori, ma fu anche una risposta alla realtà politica ed economica che fu colpita dalla Guerra Fredda, a causa della aumento globale della scarsità, dei trasporti e delle comunicazioni. Molte persone credono che Internet sia stato creato per scopi altamente militari, ma questo non è del tutto vero. Internet è nato dalla necessità di stabilire un mezzo di comunicazione sicuro in grado di resistere agli attacchi nucleari e così è nato ARPANET.

ARPANET è stato il primo seme di Internet e le sue basi hanno preso forma anni dopo. Tuttavia, la rete galattica è stata anche una delle prime creazioni nell'idea di Internet ed è stata sviluppata da Joseph CR Licklider con l'aiuto dei fondatori delle tecnologie BBN, nel 1963. Nel corso di questa ricerca sono riusciti a inviare un messaggio da un computer all'altro e questo fenomeno è noto come e-mail.

A partire dagli anni '90, i primi motori di ricerca iniziarono a prendere vita e Netscape fu il primo. Anni dopo sono nate aziende come Google, Yahoo, Amazon ed eBay. Mentre nei primi anni 2000 sono stati sviluppati i primi servizi di social network online come Facebook, YouTube e Twitter.

Dopo un secolo di ricerche e notizie, l'evoluzione di Internet si è diffusa in tutto il mondo e ha consentito l'accesso a informazioni, dati e notizie generati dai luoghi più remoti. Inoltre, è economicamente accessibile perché è possibile svolgere una vasta gamma di attività a un costo minimo, ad esempio, svolgere determinate indagini, effettuare transazioni bancarie, effettuare videochiamate, acquistare prodotti, ecc. Inoltre, Internet non ha bisogno di conoscenze specifiche, è sufficiente capire come funziona la base di ricerca e fare clic sui vari collegamenti per accedere ai siti Web.

L'evoluzione imposta dalla tecnologia ci offre anche un nuovo spazio di scoperte costanti in diversi settori come industria, amministrazione, commercio, sanità, istruzione e servizi. Il tasso di innovazione aumenta in successione e con esso i cambiamenti e le opportunità sperimentate dai social network in cui operano gli individui. Lo sviluppo fornito dalla tecnologia trasforma positivamente stili di vita e attività lavorative e professionali.

Evoluzione del telefono

evoluzione

Una delle più grandi invenzioni della storia umana è il telefono. Questo incredibile dispositivo è stato creato da Antonio Meucci nel 1854 ed è un dispositivo che consente la comunicazione e la trasmissione di segnali acustici a grandi distanze. Per parlare dell'evoluzione del telefono, è necessario conoscere le diverse fasi attraverso le quali è stato presentato e che sono spiegate di seguito:

Dalla sua creazione originale, sono stati apportati miglioramenti progressivi, sia nello strumento telefonico che nei sistemi di rete. Per quanto riguarda questo dispositivo, si può notare che all'inizio erano ingombranti e venivano utilizzati solo nel comfort delle case a causa delle loro grandi dimensioni. Tuttavia, negli anni stava riducendo le sue dimensioni e divenne un fattore importante per l'acquisizione.

Questi nuovi dispositivi vengono utilizzati per effettuare chiamate e inviare messaggi di testo, hanno persino funzioni multimediali e di intrattenimento. Grazie all'evoluzione del telefono, questi nuovi modelli, oltre a fornire le funzioni di base, hanno un sistema in cui è possibile installare diverse applicazioni che ci semplificano la vita.

Un fatto interessante è che la prima chiamata wireless ha avuto luogo nel 1973 grazie all'ingegnere Martin Cooper. Anni dopo, i progressi tecnologici hanno consentito lo sviluppo dei primi telefoni cellulari, con i quali è possibile comunicare da qualsiasi luogo e mantenere la chiamata per circa 30 minuti. Da lì, negli anni '90 c'erano già innumerevoli marchi che commercializzavano questi dispositivi, alcuni erano più compatti e avevano una copertura che li proteggeva da danni esterni.

Nel 2007, l'uomo d'affari Steve Jobs ha rivelato il primo modello di iPhone. Questo dispositivo mobile aveva un touchscreen e un'efficace connettività Internet. Aveva anche una fotocamera integrata che permetteva di scattare foto diverse e aveva persino messaggi multimediali (con questo si potevano includere immagini e suoni nelle conversazioni). Nello stesso anno, oltre 1, 9 trilioni di messaggi sono stati registrati in tutto il mondo.

Attualmente, il sistema di trasmissione utilizzato dai telefoni cellulari consente diversi tipi di comunicazione, da una chiamata tradizionale alla possibilità di inviare video, messaggi di testo, audio e persino accedere a Internet attraverso una linea telefonica. Per collegare questi dispositivi, vengono utilizzate antenne note come "Torri" o "Stazione base", che coprono un'ampia area geografica.

Oggi il telefono USB è anche noto e ti consente di effettuare chiamate tramite VoIP. Il vantaggio di questa tecnologia è che le informazioni possono essere trasmesse attraverso Internet, attraverso la gestione di servizi di comunicazione satellitare o regolari linee mobili.

Le innovazioni dei telefoni cellulari consentono ai sistemi mobili all'avanguardia di funzionare, in questo modo, stanno coprendo diversi spazi come: istruzione, cultura, sport, marketing. Gli utenti ottengono anche una serie di vantaggi attraverso l'uso di determinate applicazioni, poiché accedono alle informazioni in modo semplice e rapido senza la necessità di inserire dati ad ogni accesso. Un altro vantaggio è la possibilità di effettuare acquisti rapidamente ovunque.

Infine, non dobbiamo dimenticare che molte applicazioni diventano un importante elemento di intrattenimento, poiché molte di queste nuove opzioni rimuovono gli utenti dallo stile di vita sedentario e accelerano l'attività cerebrale e persino intervengono nelle faccende domestiche.

Raccomandato

Efector
2020
abominevole
2020
vindicate
2020