eutrofizzazione

L'eutrofizzazione è caratterizzata da un'eccessiva crescita di piante e alghe a causa della maggiore disponibilità di uno o più fattori di crescita limitanti necessari per la fotosintesi, come luce solare, anidride carbonica e fertilizzanti nutrienti. L'eutrofizzazione si verifica naturalmente nel corso dei secoli con l'invecchiamento dei laghi e il riempimento di sedimenti. Tuttavia, le attività umane hanno accelerato la velocità e l'estensione dell'eutrofizzazione attraverso scarichi puntuali e carichi non puntuali di nutrienti limitanti, come azoto e fosforo, negli ecosistemi acquatici (eutrofizzazione culturale), con drammatiche conseguenze per le fonti di acqua potabile, pesca e specchi d'acqua ricreativi.

eutrofizzazione

Ad esempio, gli scienziati dell'acquacoltura e i gestori degli stagni spesso eutrofizzano intenzionalmente i corpi idrici aggiungendo fertilizzanti per aumentare la produttività primaria e aumentare la densità e la biomassa dei pesci ricreativi ed economicamente importanti attraverso effetti al rialzo su livelli trofici più elevati. Tuttavia, negli anni '60 e '70, gli scienziati hanno collegato le fioriture di alghe all'arricchimento dei nutrienti derivante da attività antropogeniche come l'agricoltura, l'industria e lo smaltimento delle acque reflue. Le conseguenze note dell'eutrofizzazione culturale comprendono la fioritura di alghe blu-verdi, l'apporto di acqua potabile contaminata, il degrado delle opportunità ricreative e l'ipossia. Il costo stimato del danno mediato dall'eutrofizzazione negli Stati Uniti è di circa $ 2, 2 miliardi all'anno.

L' effetto più evidente dell'eutrofizzazione culturale è la creazione di fitte fioriture di fitoplancton dannoso e puzzolente che riducono la chiarezza dell'acqua e danneggiano la qualità dell'acqua. Le fioriture di alghe limitano la penetrazione della luce, rallentando la crescita e uccidendo le piante nelle aree litorali, riducendo al contempo il successo dei predatori che hanno bisogno della luce per inseguire e catturare le prede. Inoltre, gli alti tassi di fotosintesi associati all'eutrofizzazione possono esaurire il carbonio inorganico disciolto e aumentare il pH a livelli estremi durante il giorno.

L'alto pH può a sua volta essere un organismo "cieco" che dipende dalla percezione dei segnali chimici disciolti per la sua sopravvivenza, influenzando le sue capacità chemosensibili.

Raccomandato

sincerità
2020
composizione
2020
limite
2020