estetica

La parola estetica, manifestata da varie fonti, deriva dalla voce greca «αἰσθητικός» che significa «sensazione», «sensibilità», che ha lasciato il posto alla voce «αἰσθητική» o «aisthetikê» che significa «percezione» o «sensazione» . La RAE espone la parola estetica come tutto ciò che è relativo o appartenente all'estetica, all'apprezzamento o alla percezione della bellezza . Qui possiamo descrivere il termine come uno dei diversi rami della filosofia il cui oggetto è lo studio di tutto ciò che riguarda l'essenza e la percezione della bellezza e della bruttezza ; o da parte loro molti lo descrivono come la "scienza che si occupa della bellezza e della teoria fondamentale e filosofica dell'arte ".

estetica

Furono gli antichi filosofi greci Platone e Aristotele ad avvicinarsi mettendolo in relazione con la percezione della bellezza e l'influenza che esercita sulla nostra mente, mostrando l'estetica come la teoria della bellezza e la filosofia dell'arte; in particolare, Platone per il quale l'arte era una facoltà intellettuale o manuale che richiedeva abilità e conoscenza allo scopo di creare o produrre qualcosa, ha studiato questo argomento un po 'più in profondità. Questo personaggio ha diviso le arti in due classi, che sono la produzione di immagini o eidola e le arti produttive di oggetti reali.

Ma per circa gli anni 1752-1753, Alexánder Gottlieb Baumgarten, che era un filosofo e professore tedesco, dichiarò l'estetica come "la scienza della bellezza, alla quale si aggiunge uno studio sull'essenza dell'arte, delle relazioni di questo con bellezza e altri valori »; Va notato che diversi autori hanno cercato di sostituirlo con un altro significato come " calologia " che, secondo la sua origine etimologica, si riferisce alla "scienza del bello" .

Raccomandato

acaro
2020
Cutis
2020
macaco
2020