Edda

Edda è un termine usato per descrivere due manoscritti islandesi che furono copiati e compilati nel 13 ° secolo. Insieme sono le principali fonti della mitologia nordica e della poesia skaldica che collegano religione, cosmogonia e storia degli scandinavi e delle tribù proto-germaniche. La prosa o edda più giovane risale al 1220 d.C. circa ed è stata compilata da Snorri Sturluson, un poeta e storico islandese.

Edda

Il lavoro di Snorri Sturluson fu il primo dei due manoscritti ad essere chiamato Edda, tuttavia gli studiosi non sono sicuri di come sia successo esattamente. Lo stesso Snorri non lo nominò. Il termine "Edda" fu in seguito attribuito all'opera di Snorri da un altro autore in un manoscritto dei primi del XIV secolo, il Codice Upsaliensis, che conteneva al suo interno una copia dell'Edda di Snorri. Gudbrand Vigfusson, in The Poetry of the Old Northern Tongue, cita il Codice Upsaliensis che dice: "Questo libro si chiama Edda, che Snorri Sturlason mise insieme secondo l'ordine stabilito qui: in primo luogo, su irsir e Gylfi".

Il primo uso della parola "Edda", che è stata finora localizzata, fu in una poesia chiamata Lay of Righ (Háttatal), che fu scritta da Snorri. In questa poesia, la parola "Edda" è usata come titolo per "bisnonna". Esistono diverse teorie, ma una suggerisce che il termine potrebbe essere stato associato al manoscritto di Snorri perché, come una bisnonna, porta una vasta gamma di antiche conoscenze e saggezza. Un'altra teoria ampiamente accettata dagli studiosi di oggi suggerisce che "Edda" sia strettamente associato alla parola Oddi, che è la città islandese in cui Snorri è cresciuto.

Edda di Snorri Sturluson fu in seguito chiamato Prose Edda, a causa della sua aggiunta di spiegazioni in prosa del verso alliterativo e del simbolismo difficile. Sembra che Snorri abbia disegnato il manoscritto come un libro di testo sulla poesia skaldica. Tuttavia, è stato molto apprezzato per canzoni e poesie che registrano un'incredibile varietà di mitologia, eroi e battaglie. Il suo verso rifletteva i primi stili di poesia di corte ed era considerato uno standard elevato da altri poeti. Era forse uno standard irraggiungibile per le future generazioni di poeti, poiché molti lo consideravano troppo criptico e difficile.

Raccomandato

rabbino
2020
giudizio
2020
Natale carol
2020