dopamina

La dopamina è il nome di un neurotrasmettitore che ha la capacità sia di attivare che di inibire diversi processi che si verificano nel corpo, che ha origine in molte aree del sistema nervoso (specialmente in quella chiamata sostantia nigra ) e viene rilasciato nell'ipotalamo . Esistono cinque recettori cellulari della dopamina, tra cui D1 (in relazione ai meccanismi di attivazione) e D2 (effetti inibitori). Va notato una delle sue funzioni principali, che è quella di prevenire la secrezione di prolattina dal lobo posteriore del processo.

dopamina

Varie indagini hanno dimostrato che, a causa della malattia di Parkinson, i neuroni dopaminergici, presenti nella sostanza nera, muoiono nel cervello, alterando il controllo sui movimenti volontari. Per questo, viene somministrato il precursore della dopamina, L-Dopa, che, attraversando la barriera emato-encefalica, sarà metabolizzato dalla decarbossilasi in dopamina. Non è la dopamina utilizzata perché verrebbe elaborata rapidamente, anche prima di raggiungere il sistema nervoso centrale, quindi l'effetto finale non è quello desiderato.

Potrebbe essere sintetizzato artificialmente nel 1910, da George Barger e James Ewens, dipendenti del laboratorio Wellcome di Londra. Arvid Carlsson e Nils-Åke Hillarp, ​​mentre l'anno era il 1952, scrisse un documento che sottolineava l'importanza come neurotrasmettitore della dopamina; Per questo, Carlsson ha vinto il premio Nobel per la medicina nel 2000.

La dopamina regola i processi corporei come l'apprendimento, la produzione di latte durante l' allattamento, il sonno, la cognizione, la motivazione, la ricompensa e l'umore. Si dice che questo si attivi quando una ricompensa viene ricevuta e depressa quando il premio viene omesso, imparando così un modello di comportamento che condizionerebbe il cervello se fosse vicino a ricevere uno stimolo positivo.

Raccomandato

fantasma
2020
piombo
2020
quantistico
2020