disfemia

La disfemia è un'interruzione della comunità, espressione o difficoltà nel normale flusso del linguaggio e provoca ripetizioni di sillabe, parole o arresti spasmodici che interrompono la fluidità verbale.

disfemia

Ci sono persone che distinguono il termine disfluenza per trattare la balbuzie e il termine non fluidità per descrivere la mancanza di fluidità nello sviluppo del linguaggio nei bambini piccoli, all'interno del progresso evolutivo, la balbuzie è anche conosciuta, nella maggior parte dei casi, inizia a svilupparsi prima dei 7 anni, con problemi di linguaggio .

La disfemia ha problemi di alterazione del linguaggio creati a livello cosciente dei sensi e delle facoltà nel suo primo stadio e successivamente nel subconscio, motivati ​​dalla paura di non essere in grado di superare l'ambiente, creando falsa autostima, mentre la balbuzie si riferisce alle ripetizioni di suoni, sillabe, loro estensioni.

Quest'area è caratterizzata da ripetizioni o blocchi che causano una rottura del ritmo e della melodia del discorso che inizia in modo caratteristico, tra il secondo e il quarto anno di vita di un individuo, sebbene possano essere confusi con le difficoltà dell'età Al momento di parlare, solo un bambino su 20 finisce con la balbuzie e molti di loro superano il disturbo nell'adolescenza.

Esistono tre tipi di dispnea come tonico, clonico, tonico-clonico o misto.

Il tonico è caratterizzato perché interrotto a causa di spasmi e presenta una diagnosi peggiore perché il paziente mostra rettitudine facciale, integrità e tensione rispetto a uno stato di un corpo sottoposto all'azione delle forze che lo allungano.

Il clonico è caratterizzato dalle ripetizioni di sillabe e parole intere che viene utilizzato un individuo riprodotto da una cellula originaria o correlata .

Il tonico-clonico o misto è il più frequente perché è difficile trovare un puro tonico o clonico dispotico e possono combinare i due sintomi.

Raccomandato

Sociedad civil
2020
entalpia
2020
Dedicatoria
2020