Deficit strutturale

Il deficit strutturale è un'espressione che viene utilizzata nel contesto economico, per definire il deficit pubblico di natura costante, che ha origine indipendentemente dall'influenza del periodo economico, su entrate e spese. Questo tipo di deficit è negativo per l'economia di qualsiasi paese, indicando una cattiva gestione delle sue politiche economiche .

Deficit strutturale

Il deficit strutturale insieme a quello ciclico sono quelli che compongono il cosiddetto deficit pubblico, inteso da esso come la situazione che un paese sta attraversando quando le spese pubbliche sono maggiori delle entrate non finanziarie.

Si divide in: tendenza, è quella che ha origine in normali circostanze congiunturali . Discrezionale, è uno che è condizionato dalle politiche fiscali del governo.

Questo tipo di deficit può persistere anche quando l'economia si trova in una fase elevata del ciclo economico. Se la sua dimensione supera il prodotto interno lordo del paese, può generare molte difficoltà, poiché il suo finanziamento può causare nuove spese. Se lo stato cerca un modo per finanziare questo deficit, può farlo applicando le seguenti politiche: creare più denaro, questa misura non è molto favorevole poiché può influenzare i prezzi, causando tensioni inflazionistiche che finiscono per danneggiare la crescita e l'occupazione.

L'emissione di titoli di debito pubblico sarà effettuata al fine di ottenere risparmi, in cambio di ciò il soggetto che acquisisce tali titoli riceverà una remunerazione. Infine, lo stato può aumentare il valore delle tasse o ridurre la spesa pubblica ; Si può affermare che l'attuazione di entrambe le misure potrebbe essere impopolare e, a lungo termine, potrebbe influire sulla popolarità della gestione del governo.

Raccomandato

pedagogia
2020
Servicio
2020
Scetticismo religioso
2020