decomposizione

Questo è il nome dato al processo di separazione di ciascuna delle diverse parti o elementi che modellano un determinato oggetto, animale o persona. Allo stesso modo, questo è di solito chiamato lo stato di putrefazione in cui è possibile trovare un animale o una pianta, diversi giorni dopo la sua morte .

A volte è anche usato per riferirsi a quei momenti di semplice malattia che la persona media affronta, specialmente quelli relativi al sistema digestivo. La decomposizione è uno dei meccanismi biologici e chimici più comuni e comporta una grande quantità di vita, nonostante inizi con la morte di un essere:

decomposizione

In termini biologici, la decomposizione non è altro che il passaggio da un essere vivente a una forma più semplice di materia. La chimica, da parte sua, la definisce come la scomposizione di quelle sostanze costituite da molecole o ioni, formando così altre sostanze da molecole e ioni più piccoli. È un processo ciclico, il cui scopo è riciclare la materia presente nei biomi o nei paesaggi bioclimatici. Non tutte le creature si decompongono allo stesso modo, ma è comune che abbiano gli stessi stadi sequenziali, cioè il loro stato, dopo aver completato il processo, è simile.

La decomposizione può essere divisa in due categorie: abiotico, ciò che è prodotto dall'azione di vari processi chimici e fisici, come l' idrolisi ; biotici, noto anche come biodegradazione, in cui gli esseri viventi si decompongono in sostanze o materiali più semplici.

Raccomandato

dessert
2020
brama
2020
adobe
2020