Crosta terrestre

La crosta terrestre è lo strato esterno composto principalmente da rocce appartenenti alla terra, a seconda della sua posizione si possono indicare diversi livelli di spessore, se è a livello del mare, la crosta avrà una misurazione dello spessore di circa 6 chilometri, mentre Nelle zone più basse dove riposano le montagne, la crosta può misurare circa 72 chilometri.

Crosta terrestre

La crosta è composta da diversi strati i cui componenti variano in termini di densità o peso, in questo modo i composti più leggeri saranno trovati sulla superficie e i materiali più pesanti saranno trovati sotto il più leggero, uno dei Come molti elementi considerati leggeri sono, potassio, ossigeno, calcio, sodio e silicio, quindi si trovano nelle regioni più superficiali .

Le piastre che stanno originando la crosta terrestre, fluttuano costantemente su diversi materiali pastosi, le piastre si muovono lentamente l'una con l'altra, in precedenza era una singola piastra ma era divisa dando origine ai diversi continenti conosciuti fino ad oggi, A causa della generazione di questi movimenti aggiungendo le diverse pressioni a cui sono sottoposte le piastre inferiori, si originano diversi fenomeni, come la piegatura delle piastre, i terremoti, i vulcani, le crepe nel terreno e le estremità.

Esistono due tipi di crosta terrestre: la crosta oceanica, caratterizzata dall'essere più sottile e che può essere utilizzata per identificare tre livelli; D'altra parte, si trova la crosta continentale che ha meno omogeneità tra i suoi elementi costitutivi e ha una densità inferiore rispetto alla crosta oceanica .

Raccomandato

Commercio internazionale
2020
itinerario
2020
Certificato di nascita
2020