coseno

Il coseno viene utilizzato nel ramo della geometria. Inoltre, in questa tabella, è la cassa del complemento di un arco o un angolo, indica la Royal Spanish Academy (RAE) nel suo dizionario.

coseno

È di vitale importanza notare che l'avversario alla relazione del coseno è il secante, le relazioni trigonometriche sono il coseno, il seno e la tangente e le relazioni trigonometriche inverse sono le secanti, cotangenti e cosecanti sopra menzionate.

Supponiamo di avere un triangolo rettangolo ABC, con un angolo di 90º e due angoli di 45º. Dividendo una delle gambe opposte con un angolo di 45º e l'ipotenusa, otterremo il seno e quindi potremo calcolare il coseno.

La trigonometria verrà applicata ove necessario per ottenere misurazioni precise di qualcosa, viene applicata nella maggior parte dei rami della matematica e anche in altre discipline, come nel caso dell'astronomia per misurare le stelle più vicine, le distanze dei punti geografico e nei sistemi di navigazione che coinvolgono i satelliti. La geometria dello spazio fa anche uso della trigonometria.

Il trigonometrico è la funzione del coseno, che è il risultato del quoziente tra la gamba adiacente e l'ipotenusa. Detto in formula:

Visto in questo modo, sembra molto astratto . Prova a pensare a una circonferenza, a un raggio . Poi c'è la cosiddetta circonferenza trigonometrica, che, quando divisa in quadranti, ci consente di rappresentare le relazioni trigonometriche di qualsiasi angolo.

Un modo per ottenere il coseno di un angolo è rappresentarlo sulla circonferenza goniometrica, cioè la circonferenza dell'unità centrata sull'origine. In questo caso, il valore del coseno coincide con l'ascissa del punto di intersezione dell'angolo con la circonferenza . Questa costruzione è ciò che consente di ottenere il valore del coseno per gli angoli non acuti.

Raccomandato

embriologia
2020
cattolico
2020
io lavoro
2020