continente

Un continente è ciascuna delle grandi estensioni in cui è divisa la superficie terrestre, separata l'una dall'altra dagli oceani. Questa è anche considerata come una grande superficie di terra emersa che costituisce la litosfera, insieme alle isole e ai bacini oceanici, che hanno dimensioni inferiori. Gli emisferi hanno forme e contorni molto diversi e strani, e rappresentano circa. 29% dell'area totale del piano Aeta tierra. La sua distribuzione è molto irregolare; a nord dell'equatore o dell'emisfero settentrionale, sono più di due terzi della superficie continentale.

continente

Che cos'è un continente

Come già accennato, questo rappresenta immense porzioni di terra presenti sul globo, che sono divise dagli oceani e alcune caratteristiche geografiche, storicamente il pianeta terra è rappresentato da 5 continenti.

Questa parola può anche essere usata come aggettivo. In quel caso, ad esempio, il continente è usato come un modo per caratterizzare le persone che praticano la virtù della continenza, cioè l' amministrazione e la riserva dei loro impulsi istintivi.

I continenti hanno forme irregolari, i loro contorni sono molto diversi e alcuni lontani come si dice che Africa e America si siano fusi molto tempo fa.

La parola deriva dal continente latino, che significa "stare insieme" e deriva dal latino "continenti terra", "le terre continue" . In particolare. L'espressione si riferisce a una grande estensione della terraferma sulla superficie del globo. I nomi dei continenti in inglese sono: Europa, America, Africa, Asia e Oceania.

Gli oceani coprono circa il 71% della superficie terrestre, l'Oceano Pacifico è il più grande, poiché occupa un terzo del pianeta Terra.

Concentrandosi un po 'sulla storia e l'evoluzione geologica del pianeta, l'origine degli emisferi e degli oceani si è concentrata su due posizioni o tendenze secondo gli scienziati e gli argomenti utilizzati per questo, alcuni considerano una posizione di fissazione dell'origine degli emisferi e oceani, cercando di spiegare che la loro evoluzione si è sviluppata nello stesso posto in cui si trovano oggi, senza negare i processi di trasformazione in atto, non solo a causa dell'erosione causata da agenti di origine atmosferica basati sull'energia. dal sole ; ma a causa dei movimenti del mantello che causano terremoti e vulcani a causa dell'energia interna del pianeta.

Vari ricercatori hanno mantenuto una prospettiva mobilistica affermando che queste masse continentali si sono mosse all'interno della massa planetaria e, inoltre, continuano a muoversi a seguito dei riadattamenti isostatici causati dalle correnti interne del pianeta che, insieme ai processi erosivi esterni, hanno modellato la forma degli emisferi di oggi.

La teoria mobilista ha oggi il maggior successo dalla scienza e tra queste la cosiddetta tettonica a zolle o la nuova tettonica globale che ha i suoi antecedenti più vicini nella teoria formulata da Alfred Wegener nel 1915 nota come deriva continentale. La tettonica si riferisce a tutte le forme di frattura e piegatura che si verificano nella crosta terrestre, quindi si osserva che queste fratture costituiscono placche, che hanno una certa relazione all'interno di una certa area che le conferisce una certa omogeneità.

La prima mappa globale delle tavole è apparsa nel 1968 fornendo una panoramica di quanti continenti ci sono. Tuttavia, sono stati riadattati secondo i progressi che la scienza ha determinato a questo proposito. Secondo questa teoria, inizialmente c'era un'unica massa continentale, chiamata PANGEA, che si decomponeva sotto forti movimenti interni.

Quanti continenti ci sono

continente

Quanti continenti ci sono? Questa è una domanda che molte persone si pongono. Nel solito modo, l'esistenza di 5 continenti nel mondo è sempre stata segnalata, che sono: Africa, Asia, America, Oceania ed Europa.

I continenti del mondo secondo le diverse teorie:

  • Sulla terra ci sono 5 continenti se si prendono in considerazione solo quelli abitati e, quindi, considerando territori come Europa, America, Africa, Asia e Oceania.
  • Se tutte le frazioni della terra fossero incluse, ci sarebbero 6 continenti sul pianeta, anche se non sono abitate. L'Antartide è inclusa in questa idea.
  • Se il continente americano fosse diviso nelle sue due regioni, cioè Nord e Sud, ci sarebbero 7.

Fino ad ora, la comunità scientifica non era completamente d'accordo con questa questione. Tuttavia, è vero che il pilota dei 5 continenti della terra è quello utilizzato da importanti organismi ufficiali come le Nazioni Unite o il Comitato Olimpico Internazionale.

Nel modello del 6 è il più noto in America Latina e quello dei 7 continenti è protetto dai paesi del Nord America che si distinguono per l'uso della lingua inglese come lingua ufficiale.

Come è stato osservato, non esiste un numero specifico, poiché la distribuzione di emisferi, isole e oceani non è sempre stata la stessa . Secondo Alfred Wagener nella sua "teoria della deriva dei continenti"; più di 200 milioni di anni fa, gli emisferi formavano una grande massa terrestre o supercontinente, che chiamava Pangea, che era circondato da un enorme oceano (Panthalasa). Questa grande massa continentale si irritò, per ragioni sconosciute, e si frammentò in blocchi, che poi si separarono lentamente per formare gli emisferi che conosciamo oggi.

Inquadrare in questo modo, quanti continenti ci sono o quanti si ritiene siano, in totale sarebbe:

  • Africa.
  • Antartide.
  • Asia.
  • Europa.
  • Dell'Oceania.
  • Zealand.

Quali sono i continenti

America

Questo continente ha una superficie di 42.083.283 km² e una densità di 23.6 abitanti / km², è separato dall'Asia dallo Stretto di Bering, delimitato a nord dall'Oceano Glaciale Artico, a est dall'Oceano Atlantico e ad ovest con l'Oceano Pacifico.

È composto da 35 paesi, tra cui Messico, Argentina, Brasile, Colombia, Venezuela, Cile, Uruguay, Paraguay, Ecuador, tra gli altri. L'America può essere divisa in due o tre subcontinenti:

  • Nord America : situato nell'emisfero nord-occidentale.
  • America centrale : si estende dall'estensione di Tehuantepec all'estensione di Panama.
  • Sud America : si sviluppa dall'Istmo di Panama a Capo Horn.

Tuttavia, nelle Nazioni Unite si ritiene che ci siano due continenti americani: il Sud America e il Nord America che è composto da: Canada, Stati Uniti e Messico.

Europa

Ha una superficie di 10.510.546 km², ha una densità di 70 abitanti / km² ed è composto da 49 paesi, tra cui Germania, Andorra, Armenia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Repubblica ceca, Cipro, Croazia, Danimarca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Islanda, Spagna, tra gli altri. L'Europa è il secondo continente più piccolo al mondo, proprio davanti all'Oceania. È separato dall'Africa dal Mar Mediterraneo, che si estende dagli Urali a ovest e alla penisola iberica.

Asia

È uno dei più grandi del pianeta e ha una superficie di 44, 58 milioni di km² e una densità di 102, 8 abitanti / km², è anche il più popoloso, seguito dai continenti americano, africano, antartico ed europeo e il continente Oceania.

L'Asia è composta da 48 paesi, che sono: Afghanistan, Arabia Saudita, Armenia, Bahrain, Birmania / Myanmar, Brunei, Bhutan, Giordania, Kazakistan, Kirghizistan, Kuwait, Laos, Libano, Malesia, Maldive, Mongolia, tra gli altri. Questo continente ha un territorio nei quattro emisferi, ma le proporzioni più elevate si trovano negli emisferi nord e est. L'Asia varia da 77º41 ′ di latitudine nord a 1º16 ′ di latitudine sud e 26º4 ′ longitudine est e 169º40 ′ longitudine ovest.

I limiti asiatici a nord con l'Oceano Artico, a sud con l'Oceano Indiano, a est con il Mare di Bering e l'Oceano Pacifico e ad ovest con il Mar Rosso, Mediterraneo, Nero, Caspio e Sinai, gli Urali, il fiume Ural e le montagne del Caucaso.

Africa

continente

Ha una superficie di 44, 58 milioni di km² e una densità di 33 abitanti / km², è composta da 54 paesi, tra cui Angola, Eritrea, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Algeria, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Capo Verde, Camerun, Ciad, Comore, Costa d' Avorio, Egitto, tra gli altri. È collegato al continente asiatico dall'istmo di Suez e separato dall'Europa dallo stretto di Gibilterra e si espande a sud verso il Capo di Buona Speranza; Confina a nord con il Mar Mediterraneo, a est con l'Oceano Indiano e ad ovest con l'Oceano Atlantico.

Oceania

È rappresentato con un'estensione di 8.944.468 km², questo è il continente insulare della terra costituito dalla piattaforma continentale dell'Australia, dalle isole della Nuova Guinea, dal corallo, dagli arcipelaghi vulcanici di Melanesia, Micronesia, Nuova Zelanda e Polinesia. Storicamente, anche Insulindia era considerata parte di questo continente. Tutte queste isole sono distribuite in tutto l'Oceano Pacifico.

Con un'estensione di 9.008.458 km², rappresenta il più piccolo continente del pianeta Terra . Questa zona è composta da 14 paesi tra cui: Australia, Figi, Isole Marshall, Isole Salomone, Kiribati, Micronesia, Nauru, Nuova Zelanda, Palau, Papua Nuova Guinea, Samoa, Tonga, Tuvalu, Vanuatu, tra gli altri.

Dopo aver specificato quali sono i continenti, va aggiunto che le superfici degli stessi presentano grandi differenze di rilievo continentale; da enormi catene montuose a vaste pianure e valli. Anche il clima è diverso, ci sono deserti, aree innevate perpetue, giungle, pianure, tra gli altri.

Mappa dei continenti

Al fine di visualizzare con maggiore precisione la posizione dei conctinenti, vengono presentati: mappa del continente europeo, mappa dell'Asia e del continente africano, la mappa dei continenti antartico e oceanico.

Qual è il sollievo continentale

Il rilievo continentale è costituito da tutte quelle parti della litosfera che non sono coperte dall'acqua di mare e alcune che sono coperte, e comprende tutti i cambiamenti che possono verificarsi sulla superficie terrestre, sia a livello del suolo che nel fondo del mare. La definizione di rilievo continentale si basa principalmente sulle morfologie esistenti negli emisferi e sulla piattaforma continentale.

Il sesto continente

È un'area sommersa in una remota area dell'Oceano Pacifico che soddisfa le condizioni per essere considerata un continente. Un team di scienziati ha iniziato a studiare quest'area dell'oceano 20 anni fa, ma solo finora sono stati in grado di dimostrarlo.

Secondo Nick Mortimer, il principale geologo di ricerca del team GNS Science, la Zelanda si è formata dopo la rottura del supercontinente Gondwana, 85 milioni di anni fa a circa 30 milioni di anni fa.

Lo scienziato afferma che a 30 milioni di anni il continente è stato sommerso al massimo e da allora ha sollevato parti della Zelanda che hanno formato le isole della Nuova Zelanda, a causa della sua vicinanza e convergenza con la placca Pacifico-Australia.

Raccomandato

halon
2020
fitoplancton
2020
fotosintesi
2020