colloquio

Il colloquio è un concetto polisemico; Tuttavia, i suoi significati sono in qualche modo correlati a un tema simile. Uno di questi si riferisce alla conversazione che si verifica tra due o più persone . Inoltre, viene chiamato colloquio a quegli incontri in cui un numero limitato di persone discute di un argomento particolare. Allo stesso modo, sono quelle tesi, conferenze o presentazioni in cui un gruppo di individui, esperti nel settore, si prepara a discutere una questione di rilevanza per il loro campo di studio. Infine, si tratta di quelle composizioni letterarie dialogate, che si distinguono per non essere legate al teatro in alcun modo.

colloquio

Questa parola deriva dalla parola greca "colloquio", che può essere tradotta come "conversazione"; Questo termine è costituito da una serie di affissi che orientano il suo significato, essendo il prefisso "co-" ( unione ), il verbo è "loqui" (per parlare) e il suffisso è "ium", usato per indicare che è un sostantivo. Sin dall'antichità classica, importanti colloqui sono stati osservati tra figure di autorità ecclesiastica o religiosa, politica, sociale ed economica . Ne sono un esempio il Colloquio di Cascar, in Mesopotamia, al quale parteciparono i vescovi Arquelao e Manes, oltre al Colloquio di Berma, che ebbe luogo nell'anno 1588, tra cattolici e riformisti.

Ad un certo punto della storia, i colloqui erano riservati esclusivamente alle discussioni sulla religione . Questo, con il passare del tempo, stava cambiando, fino a quando non si estese alla scienza e alla moltitudine di campi che lo compongono.

Raccomandato

postlaurea
2020
Radici di un polinomio
2020
E-book
2020