cohibir

Il termine inibizione si riferisce a quella situazione in cui una persona si sottomette ad agire in base a determinati parametri, impedendo loro di mantenere un comportamento liberale o libertino, oltre a impedire che quegli impulsi naturali degli esseri umani emergano. Allo stesso modo, può riferirsi a quelle persone che, in qualche modo, auto-reprimono i propri impulsi o, beh, si vergognano di svolgere una determinata attività. In generale, il termine inibire è legato al fatto di contenere qualcuno o qualcosa, perché può essere, secondo la loro percezione, inappropriato o immorale.

cohibir

L'atto di autocontrollo, in un caso altrettanto sfavorevole, può essere la limitazione del comportamento dovuta alla costante esperienza di paura o vergogna, in particolare legata al pensiero della comunità che osserva il soggetto . Con moderazione, può essere un atto di prudenza, rispetto per coloro che si trovano nello stesso spazio e un modo sottile per mantenere le regole sociali. Tuttavia, quando è presente in situazioni in cui sarebbe difficilmente necessario e potrebbe danneggiare notevolmente la persona che lo implementa, può iniziare a diventare un comportamento osceno e costante, che è in grado di portare a immagini come l'ansia sociale, una diagnosi in cui l'individuo è considerato incapace di affrontare situazioni legate all'ambiente sociale .

Va notato che, normalmente, questo concetto è legato all'inibizione, un atto in cui una persona impone su un'altra determinate regole in base alle quali deve comportarsi. Ciò differisce dall'autocoscienza perché quest'ultima proviene da un meccanismo interno, prodotto di insicurezze e frustrazioni.

Raccomandato

cromo
2020
Aurora Meridionale
2020
promemoria
2020