Cittadinanza attiva

La cittadinanza è la condizione ricevuta da quegli individui che sono nati in un determinato territorio, discendono da altri nativi di questo territorio o sono incaricati di elaborare i loro documenti per essere riconosciuti come parte di quel paese, al fine di garantire il loro politico, civile e sociale, oltre a guadagnare una serie di responsabilità nei confronti dello Stato ospitante.

Cittadinanza attiva

Si può anche dire che la cittadinanza è l'insieme di persone (chiamate cittadini) che compongono un determinato territorio. Questa nozione è una delle più importanti per la costruzione delle società che compongono il mondo, poiché crea barriere per mantenere la propria cultura e i propri costumi, ma senza eliminare completamente lo scambio di idee.

Il concetto di cittadinanza è legato a quello della città, in particolare la "polis" greca, poiché, ai tempi dell'antichità classica, le città erano viste come le unità politiche più importanti di tutte. Nel tempo, questo si è evoluto per diventare lo "Stato". Questo, secondo le leggi di ciascun paese, può essere suddiviso in diverse categorie, tenendo conto della sua natura, essendo così: attivo, passivo, critico, ambientale, cosmopolita, differenziato, economico, globale, interculturale, cittadinanza locale, multiculturale, uguale e multiplo.

La cittadinanza attiva è quella detenuta da individui impegnati in tutte le cause dello Stato a cui appartengono.

In questo modo, riuniscono, su base regolare, quasi tutte le citate cittadinanze, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno questi motivi sociali.

Allo stesso modo, i cittadini attivi possono essere coloro che mantengono ancora la loro nazionalità originale, risiedono ancora nel loro paese di nascita o semplicemente soddisfano gli stati legali necessari per essere considerati parte del territorio. Pertanto, godono della voce e votano su varie questioni politiche e sociali.

Raccomandato

Artículo Científico
2020
matematico
2020
faraone
2020