Città satellite

È un istinto primitivo dell'essere umano relazionarsi con gli altri; è una qualità ereditata da antenati lontani, che cacciavano e condividevano in grandi gruppi. Con l'istituzione di comunità, le opportunità sono cresciute, così che lo sviluppo tecnologico è arrivato molto più velocemente. Pertanto, queste aree che erano più avanzate di altre e che fungevano da centro economico stabile, iniziarono a essere chiamate "città". A poco a poco, questi diventarono luoghi sempre più importanti, motivo per cui gran parte della popolazione si sentì attratta da loro, finendo per stabilirsi lì. Ai nostri giorni, le città sono caratterizzate dal trambusto e dallo stress dei loro abitanti.

Città satellite

Le città satellite, allo stesso modo, sono quelle comunità che sono simili alle città principali, ma che offrono una qualità di servizi che non è così specializzata per la sua popolazione, cioè ha una certa indipendenza, dando la possibilità di acquisire beni e servizi di base. anche se, allo stesso modo, le persone che vi risiedono, dovrebbero andare nelle città più grandi per ottenere una gamma molto più ampia, in relazione a questo aspetto. Quando raggiungono solo l'obiettivo di servire come centri di residenza, possono essere chiamati "città dormitorio".

Il suo nome corrisponde alla teoria sviluppata negli anni '30 dal geografo tedesco Walter Cristaller, in cui si spiega che, in base all'area geografica occupata da un certo centro di popolazione, le sue funzioni e importanza possono essere determinate. Questo era legato alla legge universale di gravitazione, che è responsabile per specificare e spiegare la posizione di pianeti e satelliti, dando così origine a una " città satellite".

Raccomandato

Lúdico
2020
permeabile
2020
antipasto
2020