citoplasma

Il citoplasma è l' elemento che distingue, per eccellenza, una cellula procariotica da una cellula procariotica . È un elemento del protoplasma, situato tra il nucleo e la membrana plasmatica, la cui funzione principale è quella di alloggiare organelli cellulari (sostanzialmente qualsiasi struttura all'interno della cellula), in questo caso citoplasmatico, e mantenerli funzionanti. È diviso in ectoplasma (si trova nella zona periferica della cellula ed è in contatto con la membrana plasmatica) e l'endoplasma (è vicino al nucleo ed ha una densità maggiore rispetto all'ectoplasma).

citoplasma

Nelle cellule eucariotiche, il citoplasma ha un reticolo endoplasmatico liscio, che è caratterizzato dal non avere ribosomi, intervenire nella sintesi lipidica e stimolare la disintossicazione, oltre al ruvido reticolo endoplasmatico (responsabile della sintesi e del trasporto delle proteine ). Va notato che, attraverso il citoplasma, alcuni nutrienti possono attraversare la cellula .

Il citoplasma è costituito da un citoscheletro, chiamato così struttura fibrosa che dà forma e ordine agli elementi all'interno della cellula e un citosol, è un liquido e occupa tra il 50% e l'80% di una cellula . A ciò si aggiungono gli organelli, che possono essere: ribosomi, dove vengono sintetizzati i ribosomi, lisosomi, la cui missione principale è riciclare i resti degli altri organelli, vacuoli, deposito proteico, apparato del Golgi, tra le sue funzioni è importante formare lisosomi primari, mitocondri, proteine ​​e fosfolipidi, perossisomi sono costituiti in esso, la sua funzione principale è quella di eseguire un processo di ossidazione che non avvantaggia necessariamente la cellula a livello energetico.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020