cisgender

Nell'ambito degli studi di genere, le persone la cui identità di genere corrisponde al genere assegnato alla nascita sono considerate cisgender. In altre parole, questi soggetti non si identificano con le persone transgender. Essere cisgender comprende un allineamento tra identità di genere, sesso anatomico e comportamento in base al genere anatomico. Secondo le statistiche, la maggior parte della popolazione è considerata cisgender.

cisgender

Questa parola contiene il prefisso "cis" che significa "da questa parte di", mentre il prefisso "trans" significa "dall'altra parte".

Un esempio di cisgender è quando una persona alla nascita, i medici assegnano il genere femminile, date le sue caratteristiche anatomiche, questa persona cresce come una ragazza e impara a comportarsi come tale, sentendosi soddisfatta del proprio genere. Questa soddisfazione e conformità tra il genere socialmente assegnato e la sua identità accettata, la trasformano in una donna cisgender.

Parte, bisessualità è un termine che deriva dal precedente e si riferisce specificamente all'espressione genitale del genere ammesso . Le persone transessuali devono sottoporsi a un intervento chirurgico per cambiare il loro sesso naturale con quello in cui si sentono a proprio agio. Mentre un soggetto bisessuale non deve affrontarlo, poiché è conforme al genere assegnato.

Questa espressione è importante, poiché consente di dare un nome a ciò che viene presentato come normale e in quella direzione renderlo visibile. Molti si chiedevano perché non avessero mai sentito parlare di questa parola? Ciò è spiegato dall'eteronormatività che prevale nella società, dove l'eterosessualità è normalizzata contro altri orientamenti e identità sessuali. In generale, la società è quella che identifica gay, bisessuali, transessuali, ecc. Una differenziazione che di solito non viene utilizzata con gli eterosessuali, poiché non sono etichettati.

Raccomandato

Lúdico
2020
permeabile
2020
antipasto
2020