Ceppo batterico

Il ceppo batterico è un insieme di batteri con uguaglianza in termini di caratteristiche biologiche, ovvero i batteri della stessa specie, sono chiamati ceppi batterici o colonie. Ad esempio, E. Coli è un batterio che si trova nel tratto intestinale e non vive da solo . Lo fa formando ceppi o colonie.

Ceppo batterico

È importante sottolineare il fatto che le caratteristiche delle colonie si presentano in vari gradi e combinazioni che dipendono dai batteri e sono generalmente molto uniformi. Servono per identificare i batteri nelle colture miste. Tuttavia, oltre a queste caratteristiche, sono anche necessarie per studiare la fisiologia e le proprietà dei batteri che consentono di effettuare un'identificazione completa.

Le caratteristiche generali dei ceppi batterici sono le seguenti:

  • Stabilità genetica
  • Facilità di coltivazione.
  • Velocità massima di riproduzione nelle condizioni operative scelte.
  • Metabolismo orientato alla produzione desiderata con le massime prestazioni possibili.
  • Facilità d'uso.
  • Facilità di conservazione

Un aspetto importante è la conservazione del ceppo batterico. La conservazione dei ceppi batterici avviene arrestando o rallentando l' attività metabolica delle cellule. Questa operazione può essere effettuata riducendo drasticamente l'acqua disponibile. Questo può essere realizzato attraverso:

liofilizzazione

Congelamento: a -178 oC con azoto liquido.

La morfologia coloniale è paragonabile a una statistica in quanto derivata da una singola cellula, ma è caratteristica della massa cellulare . Quindi, ad esempio, la pigmentazione è evidente nella colonia, ma non nella singola cellula, nel caso della consistenza della mucosa di alcune colonie ciò deriva dalla sostanza capsulare in quei batteri con una capsula molto grande.

La dimensione delle colonie, questa caratteristica è abbastanza costante all'interno della specie e può variare da colonie molto piccole a un diametro di diversi millimetri.

Formare. È determinato dal suo bordo e spessore.

Per quanto riguarda la sua consistenza e consistenza, la consistenza delle colonie può variare da una colonia secca che può spostarsi sull'agar con il manico, verso una colonia viscosa che aderisce al mango e forma filamenti o fili mucosi quando cerca di separarlo dal agar.

La superficie può essere uniformemente lucida e liscia oppure può essere ondulata con tacche concentriche o rotte. Quando si esamina la colonia con la luce trasmessa, può apparire con una trama granulare o amorfa.

Raccomandato

misantropia
2020
fecondazione
2020
kayak
2020