censimento

Un censimento è un conteggio e un conteggio della popolazione di un determinato paese ogni un certo periodo di tempo, comunemente, i censimenti vengono eseguiti ogni 10 anni, questo studio demografico fornisce dati importanti per gli istituti statistici nazionali, al fine di verificare il il numero di persone per regione e quali esigenze o caratteristiche specifiche hanno le abitazioni in cui vivono.

censimento

I censimenti sono di vitale importanza per le entità incaricate della distribuzione di beni capitali, poiché a seconda della crescita demografica riscontrata nella regione, saranno stabilite le priorità per delimitare quali sono i più bisognosi di aiuti sociali, che le regioni possono vivere stabilmente, qual è il grado di povertà, inflazione e tutto ciò che riguarda la società e il commercio.

Un censimento può determinare carenze, stili di vita dominanti, abitudini, pianificazione economica o sociale, tra gli altri, da un punto di vista quantitativo e quindi assegnare un valore qualitativo alla questione. Un censimento copre l'intera regione, anche la parte più remota di un paese è visitata da un agente (enumeratore) incaricato di raccogliere i dati pertinenti. Vengono anche eseguiti altri tipi di censimenti, tutti sempre con un raggio inferiore a quello di cui abbiamo già parlato, come un censimento dei sostenitori di un partito politico in una determinata regione, in questi, gli agenti che ne sono responsabili, vanno da una casa all'altra facendo sondaggi relativi all'ideologia politica del popolo, da lì viene calcolata la portata di una campagna politica.

Nel Medioevo, il termine censimento è stato utilizzato per il processo mediante il quale è stato assegnato quello che ora conosciamo come prestito ipotecario, in cui il mutuo ha ricevuto un valore superiore al debito.

Raccomandato

reportage
2020
Tarea
2020
invenzione
2020