cenote

Un cenote è un pozzo naturale, derivante dal crollo del letto di calcare che espone le acque sotterranee sottostanti. Particolarmente associati alla penisola dello Yucatan in Messico, i cenotes venivano talvolta usati dagli antichi Maya per offrire sacrifici.

cenote

Il termine deriva da una parola usata dalle pianure Maya dello Yucatan "ts'onot" per riferirsi a qualsiasi luogo con acque sotterranee accessibili. I cenoti sono forme geologiche comuni nelle regioni a bassa latitudine, in particolare nelle isole, coste e piattaforme con giovani calcari post-paleozoici che hanno scarso sviluppo del suolo .

I cenotes sono connessioni superficiali ai corpi idrici sotterranei. Mentre i cenotes più noti sono grandi pozze d'acqua aperte che hanno un diametro di decine di metri, come quelli di Chichén Itzá in Messico, il maggior numero di cenotes sono siti protetti più piccoli e non hanno necessariamente acqua esposta alla superficie. Ci sono più di 6000 diversi cenotes nella sola penisola dello Yucatan nel solo Messico.

Il termine cenote è stato anche usato per descrivere caratteristiche carsiche simili in altri paesi come Cuba e Australia, oltre al termine più generico di doline.

L'acqua di cenote è spesso molto chiara poiché l'acqua proviene dall'acqua piovana che filtra lentamente attraverso il terreno e quindi contiene pochissime particelle sospese. Il flusso di acque sotterranee all'interno di un cenote può essere molto lento . In molti casi, i cenotes sono aree in cui sezioni del soffitto della caverna sono crollate rivelando un sistema di caverne sottostante e le portate d' acqua possono essere molto più veloci, fino a 10 chilometri (6 miglia) al giorno.

Cenotes in tutto il mondo attirano caverne e sommozzatori che hanno documentato vasti sistemi di grotte inondati attraverso di essi, alcuni dei quali sono stati esplorati con una lunghezza di 340 km (210 mi) o più.

I cenoti sono formati dalla dissoluzione della roccia e dal risultante vuoto del sottosuolo, che può o meno essere collegato a un sistema di caverne attivo e dal conseguente crollo strutturale. La roccia che cade nell'acqua viene lentamente rimossa dall'ulteriore dissoluzione, creando spazio per ulteriori blocchi di collasso. Il tasso di collasso aumenta durante i periodi in cui la falda è al di sotto del soffitto del vuoto, poiché il soffitto di roccia non è più supportato dall'acqua nel vuoto.

I cenotes possono collassare interamente creando una pozza d'acqua aperta, o parzialmente collassare con una parte di una roccia che sporge dall'acqua. I cenotipi stereotipati spesso assomigliano a piccoli stagni circolari, misurando alcune decine di metri di diametro con gocce trasparenti ai bordi. La maggior parte dei cenoteschi, tuttavia, richiede un certo grado di flessione o strisciare per accedere all'acqua.

Raccomandato

Indización
2020
Piccole imprese
2020
grafologia
2020