categoria

Etimologicamente la parola rubro deriva dal latino «rubrus» che significa «rosso» «originariamente scritto in rosso» o «titolo» . Questo termine morfologicamente parlando è maschile e sintatticamente è un sostantivo; Il dizionario della Royal Academy spagnola espone l'elemento parola come aggettivo per riferirsi a rosso o incarnato. Ma d'altra parte è conosciuta come una categoria, nel commercio, il gruppo di articoli di consumo che hanno una particolarità tra loro o che sono collegati grazie a un'attività in sé. Per questo motivo, in senso generale, può essere definita come quella categoria che serve per unire o riunire al suo interno determinate attività o oggetti che condividono una o più caratteristiche . Gli usi più comuni di questa parola si trovano nella sfera commerciale e negli annunci di giornali; sebbene possa essere utilizzato in altre aree.

categoria

Quando si parla di articoli in relazione agli annunci, si fa riferimento a ciascuna parte o sezione in cui sono disposti questi settori o annunci, ad esempio quando troviamo su riviste e giornali alcuni avvisi di diverso tipo, chiamati annunci; che contengono diversi scritti di offerte, esigenze, avvisi, tra gli altri, su diversi argomenti come posti di lavoro, da offrire o offerti, di qualsiasi tipo; acquisto e vendita di veicoli, case, articoli di diverso tipo, noleggio, salute, ecc.

L'elemento può anche fare riferimento a un'etichetta o titolo a cui viene messo qualcosa. E in Argentina l'articolo può significare quel gruppo di aziende che fanno parte di un'area o zona che differisce all'interno dell'attività economica .

Raccomandato

Mocedad
2020
storiografia
2020
programma
2020