cammeo

Fu proprio a teatro che ebbe origine l'abitudine di chiamare un cameo l'apparenza fugace di un personaggio famoso.

L' origine della parola cameo è molto interessante. È remoto nel diciannovesimo secolo in alcune rappresentazioni teatrali in Gran Bretagna che hanno iniziato a diffondere i fugaci discorsi di personaggi famosi e sono stati chiamati cameo. In inglese, cameo è la parola usata per riferirsi a un cameo.

cammeo

Il più delle volte quelle apparizioni non avevano alcun tipo di testo nella rappresentazione, ma semplicemente in un dato momento in esso il personaggio in questione appariva ad un certo punto del palcoscenico (attraversando, stando su un lato o semplicemente per fare 'alla rinfusa').

I cammei sono anche molto comuni nelle serie televisive e hanno lo scopo di attirare l'attenzione del pubblico. In ogni caso, con questo tipo di interventi speciali viene aggiunto un tocco speciale a un film o addirittura a un capitolo di una serie televisiva.

Tutto sembra indicare che l'uso del termine cameo (riferendosi al cameo) deriva dallo stato immobile (e di solito nel profilo ) in cui gli ospiti sembravano fare il loro piccolo intervento nelle opere.

Nonostante provengano dalla stessa parola, in ogni lingua hanno il loro modo di chiamare cameo (camée in francese, Kamee in tedesco, cammeo in italiano o cameo in portoghese) ma nella stragrande maggioranza dei paesi (tra cui Spagna) hanno adottato il termine "cameo" anglosassone per riferirsi a fugaci e sporadiche apparizioni in alcuni lavori teatrali. Un esempio potrebbe essere:

L'universo Marvel, che è una vera rete di cammei e vari occhiolini tra fumetti e film, come vedremo più avanti. Questo è ciò che può essere chiamato "metacinema": parlare di cinema nel cinema. Un altro esempio di ciò sono i cameo dei registi.

Questo è successo con Stephenie Meyer, autore della saga di Twilight, che appare in una caffetteria nella prima puntata.

Ci sono molti esempi, ma sicuramente uno dei più ovvi è quello di Erin Brockovich che serve caffè a Julia Roberts (per arricciare il loop, Brockovic interpreta una cameriera di nome Julia) o, più recentemente, Jordan Belfort che introduce Leonardo Di Caprio in El Wolf of the Wall Street (2013), un film basato sulle sue esperienze.

Raccomandato

pompiere
2020
carta
2020
mnemonici
2020