cacofonia

La cacofonia è la fonazione che nasce come risultato dell'uso di parole pronunciate in modo simile, all'interno di più o una frase che sono vicine tra loro in un discorso, una lettura, una canzone, tra gli altri; vale a dire, è la ripetizione di pronunce che quando unite sono scioccanti l'una con l'altra, che genera un suono spiacevole per l'orecchio del destinatario del messaggio.

cacofonia

La cacofonia può anche essere usata per identificare la carenza in termini di linguaggio di una persona, se è in presenza di una cacofonia, alcune raccomandazioni serie, sostituisce parole singolari con plurali, usa diversi sinonimi di una parola e riorienta l'ordine delle parole che Combinano una frase, al fine di evitare la ripetizione di suoni vicini l'uno all'altro.

Alcuni esempi della ridondanza delle parole in una frase possono essere: "Sono pazzo e lei è pazza ... L'ho messo e lei lo toglie", entrambi pronunciati suonano allo stesso modo, per questo motivo è difficile identificare la frase che viene utilizzato; "Hanno chiacchierato con il pettegolezzo sul pettegolezzo che è stato detto ieri", "la pipa è danneggiata", "il regista non sta filmando", "mia madre mi coccola".

La cacofonia può essere classificata come un cattivo vocabolario o linguaggio, poiché il suo uso è essenziale in alcune letterature come nella poesia, l'uso della cacofonia è essenziale o piuttosto la base per creare una poesia, è anche essenziale quando si tratta di creare uno scioglilingua e insegnare ai bambini la vocalizzazione delle sillabe.

Raccomandato

Olivo
2020
biografia
2020
Carnaval
2020