bullismo

Bullismo è una parola inglese, nota anche come " bullismo " o "bullismo", il bullismo è composto dalla voce "bullo" che significa "bullo" o "bullo" più la fine "ing" che indica l'azione o il risultato di un'azione. Questa parola non è fornita nel dizionario dell'Accademia reale, ma può essere definita come il maltrattamento o il comportamento aggressivo di un determinato individuo nei confronti di un altro, che viene costantemente ripetuto per causare danni deliberati.

bullismo

Che cos'è il bullismo

Il bullismo o il bullismo è quel comportamento di persecuzione o molestia che uno studente ha nei confronti di un altro, questo può essere di natura fisica o psicologica, viene attuato costantemente e mantenuto nel tempo. L'obiettivo di questo abuso è intimidire, ferire e spaventare, in questo modo il molestatore ottiene qualche vantaggio dalla sua vittima.

Secondo le statistiche, l'età più frequente in cui si verifica il bullismo è compresa tra 7 e 14 anni, tuttavia ci sono comportamenti che compaiono nei bambini più piccoli, ma non possono essere misurati a causa della mancanza di metodi scientifici.

Il bullismo scolastico è molto comune nelle strutture educative, consiste nel praticare costantemente atti violenti e intimidatori su un altro compagno di classe, con lo scopo di attaccarli e farli sentire male e insicuri, e in questo modo ostacolare il loro sviluppo nelle classi. Per questo motivo, i più colpiti sono i bambini e i giovani che per qualche ragione sono diversi dai loro coetanei; sono generalmente giovani dall'aspetto sottomesso a causa della bassa autostima e insicurezze.

È comune sbagliare a scrivere il termine, motivo per cui molti lo chiamano bulli o bulyin o bulin . Questo tipo di molestie è caratterizzato dalla scelta di comportamenti crudeli, brutali e spesso disumani con l'obiettivo principale di infliggere danno a una determinata persona per spaventarlo o sottometterlo.

Il bullismo può essere dovuto a molteplici fattori che includono i media, la famiglia, l'ambiente scolastico, ecc. ad esempio, nell'ambiente familiare, quando i bambini sono esposti alla violenza familiare, possono acquisire questo tipo di comportamento e manifestarlo con altre persone, poiché la percezione della violenza è l'alternativa più praticabile per loro.

I media influenzano anche il comportamento aggressivo dei bambini a causa di diversi programmi di violenza e azione.

Per quanto riguarda l'ambiente scolastico, qui gli insegnanti svolgono un ruolo fondamentale, poiché sono responsabili della disciplina dei bambini nei diversi corpi studenteschi, poiché è il luogo in cui il bullismo è maggiormente sviluppato.

Classi di bullismo

Bullismo psicologico

È uno in cui attaccano l'autostima della persona e provano a produrre una sensazione di paura in loro. In questo caso, il molestatore mantiene una persecuzione, un ricatto, una manipolazione e minacce sulla sua vittima, queste azioni favoriscono un sentimento di paura abbassando la sua autostima. Questo tipo di maltrattamenti è difficile da individuare da parte di genitori o insegnanti, poiché questo tipo di esclusione viene eseguito dietro la schiena di chiunque possa notare ciò che sta accadendo. I segni dei molestatori possono essere uno sguardo, una faccia spiacevole, un segno osceno, un gesto. La vittima diventa sempre più vulnerabile e indifesa, poiché percepisce che in qualsiasi momento questa minaccia si materializzerà in una più forte.

Bullismo verbale

È caratterizzato da tutti i tipi di insulti, soprannomi, soprannomi, ridicolo, disprezzo, attacco a difetti fisici, tra gli altri in modo pubblico. Questo tipo di molestie provoca un grave danno psicologico alla vittima, perché influenza il loro comportamento, inducendoli a isolarsi dall'ambiente in cui operano per paura di essere umiliati, evitando così qualsiasi contatto con i loro coetanei.

Bullismo sessuale

È tutto quell'abuso o intimidazione in cui l'obiettivo principale è la sessualità della vittima: questo tipo di abuso si verifica anche quando una persona viene toccata nei genitali, approfittando di essere distratta. Quando una persona è sotto pressione e costretta a fare qualcosa che non vuole, ad esempio, guardare la pornografia. Il comportamento omofobico può essere incluso in questo tipo di bullismo, che è quando l'abuso è orientato verso la sessualità della vittima, per ragioni omosessuali reali o immaginarie.

//drive.google.com/file/d/1CClRwx-C_6u5vRmCUMZ3FO6BRuua9shv/preview

Bullismo fisico

È il più comune, consiste nell'attaccare fisicamente la persona attraverso calci, colpire, spingere, confinare, sferzare con oggetti e percosse tra uno o più molestatori contro una singola vittima.

Blocco o esclusione sociale

È colui che cerca di separare o esiliare l'individuo dal resto dei compagni o del gruppo, vale a dire, renderlo la " legge del ghiaccio " in modo permanente. In questo modo il molestatore ignora completamente la sua vittima e, peggio ancora, concorda con altri colleghi di ignorarlo ed escluderlo dai gruppi, non gli consente di partecipare a nessuna attività, se gli propone qualcosa, nessuno lo segue e non lo includono nei giochi, come se questa persona non esistesse. Questa situazione si verifica a volte nelle scuole, quando un bambino è nuovo e non gli danno l'opportunità di integrarsi, lo rifiutano e lo ignorano.

minaccia

Raggruppa comportamenti di bullismo, il bullismo usa la minaccia contro l'integrità fisica del bambino o dell'adolescente e quella della sua famiglia, per intimidire e quindi evitare di essere denunciato.

molestia

È la condotta di una persona o di un gruppo progettata per alterare e disturbare gli altri. Il bullismo o il bullismo a scuola è un grave problema che colpisce molti giovani e bambini, poiché a causa di ciò si sentono male e lo stress di affrontare questo tipo di situazioni può causare loro molti danni, al punto da farli ammalare. Per questo motivo, i bambini non vogliono andare a scuola o andare a giocare, oltre a trovare difficoltà a concentrarsi sul lavoro scolastico, sono anche preoccupati di come comportarsi quando incontrano il loro prepotente.

Assalti fisici o verbali

bullismo

L'aggressore usa la parola come mezzo di maltrattamento attraverso insulti, soprannomi, inventando storie, frasi esclusive o ridicolo, sull'aspetto, le condizioni sessuali o la disabilità della sua vittima. Gli assalti fisici possono essere di due forme, diretti e indiretti.

  • Indiretto: sono un insieme di azioni manuali che non causano danni fisici alla vittima. Un esempio di ciò è quando lo stalker ruba le cose di qualcun altro o lascia note anonime di bullismo.
  • Diretto: è più facile da rilevare e evidente, a causa dei segni del corpo che di solito causano. L'aggressività include colpire, calciare, spingere, inciampare, tra gli altri.

cyberbullismo

Il cyberbullismo è l'uso di media come Internet, i videogiochi e i telefoni cellulari per esercitare molestie psicologiche tra pari. Questo tipo di bullismo è caratterizzato dal tormentare, molestare, minacciare, umiliare e infastidire un minore, indipendentemente dal sesso, attraverso le tecnologie telematiche di cui sopra.

Il cyberbullismo è diverso dall'abuso a scuola, poiché affronta altre cause e si manifesta in modo diverso, così come i suoi metodi di approccio e conseguenze. Le forme più comuni di questo bullismo sono:

  • Pubblica immagini reali o fotomontaggi su Internet, nonché dati privati, cose che possono ridicolizzare o danneggiare la vittima e renderla pubblica nel suo ambiente o nelle sue relazioni.
  • Crea profili o spazi falsi per conto della vittima, forum o social network, dove quando lo scrivono lo fanno in prima persona e fanno confessioni di determinati eventi.
  • Hacking della chiave e-mail oltre a cambiarla in modo che il legittimo proprietario non possa usarla, violando la loro privacy durante la lettura di tutti i messaggi trovati nella cassetta postale.
  • Fai circolare voci attraverso la rete, in cui alla vittima viene attribuito un comportamento riprovevole, ingiusto e offensivo, con l'obiettivo che gli altri, senza mettere in discussione ciò che leggono, ritorsero e molestassero.

Il molestatore o il bullo

L'abuso a scuola o il bullismo è diventato un dramma per bambini e adolescenti. Il molestatore, chiamato anche bullo, molesta la vittima in luoghi pubblici, ma difficile da individuare da parte di genitori o insegnanti, come nel caso di corridoi, cortili o mense scolastiche.

Il profilo di un bullo o bullo è il seguente:

  • Personalità aggressiva e irritabile.
  • Mancanza di empatia .
  • Sotto controllo
  • I impulsivamente.
  • Tendenza a comportamenti violenti e minacciosi.
  • Si comporta in classe con battute mal riposte e atteggiamenti provocatori verso i suoi compagni di classe e insegnanti.
  • La tua famiglia potrebbe essere disfunzionale, con una storia di violenza di genere.
  • Fisicamente forte.

È importante notare che il molestatore non è sempre un bambino o un giovane, ci sono anche adulti che si impegnano nel bullismo e nel prendere in giro gli altri. Esiste anche il bullismo tra adulti, si chiama mobbing e si verifica generalmente sul posto di lavoro, molto più frequentemente di quanto molte persone possano pensare e desiderare. Queste situazioni di molestie possono essere molto varie, ma le conseguenze sono sempre disastrose.

Campagne contro il bullismo

Al fine di ridurre i tassi di bullismo nella capitale del Messico, il governo ha lanciato una campagna chiamata " Stai vedendo e non stai vedendo ", al fine di verificare comportamenti che possono sembrare normali e normali.

Questa campagna è stata applicata per un mese in metropolitana e metrobús, oltre alle scuole di istruzione di base, media e superiore. Questa campagna ha prodotto come risultati ufficiali che ogni quattro studenti su dieci sono vittime di bullismo, tre su dieci si identificano come vittime e sei su dieci ammettono di aver assistito a qualche tipo di bullismo a scuola.

Oltre a ciò, hanno installato una rete interistituzionale sulla coesistenza nelle strutture educative, dove già funziona il sistema informativo localizzato, questo programma consente la registrazione dei casi di violenza nelle scuole per la loro attenzione e il loro monitoraggio.

Stop al bullismo è un sito web del governo federale, gestito dal Dipartimento della salute e dei servizi degli Stati Uniti. La sua missione è di fornire informazioni da diverse agenzie governative sul bullismo, il cyberbullismo, chi è a rischio e come le persone possono prevenire e rispondere al bullismo.

Importanza delle campagne contro il bullismo

L'importanza delle campagne anti-bullismo sta nel sensibilizzare l'intera comunità scolastica, fermando così la violenza dentro e intorno alle strutture scolastiche. Insegnanti, studenti e familiari devono partecipare a questo tipo di campagna.

Tutti i membri della comunità educativa devono essere chiari sul fatto che non devono tollerare alcun tipo di bullismo o violenza, che devono identificare e agire nei casi di ragazzi e ragazze colpiti dal bullismo, poiché se non lo fanno diventeranno complici questa azione. L'autore della violazione deve essere segnalato.

Raccomandato

supporto I
2020
Paracaidismo
2020
Ghost Writer
2020