biologia

Gli esseri viventi sono sistemi molto complessi che vengono studiati da più aspetti. Dato l'immenso campo coperto dalla biologia, che copre livelli di organizzazione della complessità diversi come molecole e popolazioni di organismi, ci sono molti rami e scienze in cui è diviso, tutti intimamente collegati tra loro, come derivazioni e diverse proiezioni di un singolo fenomeno: la vita.

biologia

Cos'è la biologia

La biologia è la scienza della vita, il suo nome è composto dalle radici greche bios (vita) e loghi (studio o trattato). La biologia è dedicata allo studio degli esseri viventi e di tutto ciò che li riguarda.

La definizione di biologia nasce dal greco Bio, che ha un significato riferito alla vita e alla loggia, che significa studio o scienza. Con questo possiamo capire che la biologia non è altro che lo studio della vita in termini generali, cioè non è soddisfatta dello studio dell'umanità, ma di tutto ciò che fa parte della natura e ha la vita sul nostro pianeta. come nel resto delle stelle esistenti nell'universo. Inoltre, questa scienza ha il compito di studiare a fondo l'origine della vita e dell'evoluzione.

La cosa interessante di questa scienza è che non si concentra su un singolo obiettivo, ma scava completamente nella vita a livelli generali, nella morfologia di un essere vivente, nella nutrizione, nella sessualità e nella riproduzione. Descrive anche in dettaglio le caratteristiche che individuano ogni essere vivente e, secondo i risultati, finisce per raggrupparli per specie e strutturare le leggi governative in ciascuno di essi con una dinamica piuttosto funzionale, in modo che i risultati delle indagini ci servano in futuro La biologia ci mostra che un essere vivente può partire da una molecola ed evolversi .

All'interno della definizione di biologia troviamo l'origine greca della parola, tuttavia, è anche importante ricordare che il termine è stato pubblicato per la prima volta nell'anno 1766 dal meteorologo Michael Christoph Hanow nella sua opera “Philosophiae naturalis sive physicae dogmaticae : Geologia, biologia, fitologia generale e dendrologia ”. Successivamente fu menzionato nel 1800 dal fisiologo Karl Friedrich Burdach. Per quei tempi il vero significato della parola non era chiaro, tuttavia, grazie a questi studiosi e scienziati attuali, possiamo avere un'idea generale di cosa sia la biologia.

Questa è una scienza abbastanza ampia e complessa che non si occupa solo dello studio degli esseri viventi, ma li descrive e li raggruppa in base alle loro caratteristiche . In molti libri di biologia si dice che la scala in cui questa scienza indaga sugli esseri viventi è così alta, che parte dai microrganismi e dai sottocomponenti fino ai sistemi più complessi di umanità, vita animale e natura in generale. Attualmente la biologia ha una suddivisione che è classificata in base ai tipi di organismi esistenti e alla loro scala di studio.

Il concetto di biologia si è alimentato nel corso degli anni, poiché nascono sempre più aspetti importanti che devono essere menzionati in modo che le persone possano capire cos'è la biologia da diversi punti di vista e quali sono i nuovi termini inclusi in le classificazioni che già esistono e che possono essere moltiplicate quando emergono ulteriori ricerche. Le immagini della biologia attuale ci consentono di capire ancora di più come funzionano i microrganismi nei diversi climi, la loro reazione contro alcune sostanze chimiche e i cambiamenti che possono avere durante gli studi.

L'origine dello studio della biologia

La storia della biologia risale a migliaia di anni fa, forse nell'era egiziana in cui la popolazione aveva i propri costumi medici e la storia della natura e li chiamavano yurveda o quando Galeno e Aristotele scoprirono che questa scienza esisteva e la studiarono in quello che era conosciuto come il territorio greco-romano. Ognuna delle indagini condotte da questi studiosi ha continuato il suo corso nel Medioevo e ognuna ha aumentato il contenuto con aspetti più interessanti che avrebbero persino dato più significato al concetto di biologia che molti avevano anni fa.

Le scienze biologiche si sono rivelate un mistero per scienziati e studiosi del Medioevo, del Rinascimento e dell'età moderna, poiché hanno scoperto un numero infinito di organismi completamente nuovi e con una serie di dettagli che gli studiosi del passato avevano trascurato, Per questo motivo, le suddivisioni della biologia sono nate e inaugurate in una nuova era in cui tutti i tipi di microrganismi avrebbero iniziato a essere studiati, una rinnovata attenzione sarebbe stata prestata ai fossili e sarebbero stati creati macchinari speciali per scoprire come funzionavano gli elementi. sostanze chimiche e loro reazione negli studi biologici.

biologia

All'inizio del XVIII e XIX secolo, la zoologia e la botanica passarono dall'isolamento di studi comuni alla biologia, a un paio di importanti scienze in cui nacquero sempre più professionisti disposti a studiare, indagare e pubblicare le loro scoperte, alcune di questi erano strettamente correlati alla biologia molecolare . Quindi, nel 20 ° secolo, grazie agli studi di Mendel, oggi conosciamo la complessità della genetica e quanto può sorprendere nel corso degli anni, infatti, diverse ricerche sono ancora in corso oggi.

La biologia ha una serie di principi che tutti gli scienziati e studiosi devono seguire per svolgere le loro ricerche. L'universalità è uno dei principi più importanti che governano questa scienza. Perché? perché ci sono diversi aspetti imperativi che devono essere presi in considerazione per conoscere tutte le forme di vita esistenti. La biochimica è la base delle cellule che abbondano in tutti gli esseri viventi, questi stessi organismi immagazzinano un canale ereditario noto come genetica e tutti questi formano un codice universale che circonda gli esseri viventi situati sulla terra.

Il prossimo principio della biologia è l'evoluzione e questo è un aspetto molto importante da toccare, perché questa scienza esiste perché tutti i segni di vita esistenti sono dovuti alla discesa di un organismo antenato che ha naturalmente attraversato un processo di evoluzione . È stato scoperto che se un microrganismo muta o si evolve, è perché ha un punto in comune con un altro microrganismo che ha avuto vita in passato, è qui che vengono studiati cromosomi, geni e filogenesi, una scienza che studia la storia dell'evoluzione di cose viventi.

La diversità è anche un altro dei principi fondamentali delle scienze biologiche e non è da meno, perché come accennato in precedenza, ci sono più forme di vita e ognuna ha una diversa classificazione e appartiene a discipline come la tassonomia e la sistematica . Nella classificazione di 3 regni sono: Animalia, Plantae e Protista. I due regni possiedono Eucariota e Procariota. I quattro regni sono costituiti da Monera, Protoctista, Plantae e Animalia. Cinque regni di funghi, Monera, Plantae, Animalia e Protista. Infine, tre domini, che è costituito da Archaea, Eukarya e Batteri.

Quest'ultima classificazione è la più accettata, è stata creata da Carl Richard Woese tra il 1977 e il 1990. Con questa divisione ha affermato che si poteva riflettere se le cellule avessero o meno un nucleo e si riflettessero le somiglianze e le differenze tra loro. È importante ricordare che esiste un'altra classificazione dei microrganismi, ma questi sono studiati separatamente dal regno vivente perché sono presi come parassiti trovati all'interno delle cellule, questi sono virus, prioni e viroidi. È attualmente in corso un'indagine che propone la creazione di un nuovo dominio.

Seguendo i principi della biologia, c'è continuità, che dà risalto all'organismo comune chiamato l'antenato della vita evoluzionaria . Grazie a molti studi, è stato possibile dimostrare che ogni essere vivente sulla terra ha la sua genesi perché discende da un antenato che ha formato un codice genetico che è passato di generazione in generazione, questo è noto come il comune antenato universale e si ritiene che il suo aspetto risale 3, 5 miliardi di anni fa. Ciò ha reso l'ipotesi che le forme di vita possano apparire spontaneamente, emerse nel diciannovesimo secolo, è stata completamente abolita.

biologia

L'omeostasi fa anche parte dei principi della biologia e riguarda l'adattamento ai cambiamenti della vita. Ognuno degli esseri viventi attualmente esistenti, ha la propria omeostasi, poiché questa è considerata una proprietà dei sistemi aperti che danno ai microrganismi la capacità di regolare i mezzi interni che hanno per continuare con condizioni stabili della vita, in modo che possa evolversi senza alcun tipo di problema. Un esempio di cos'è l'omeostasi è il pH e la temperatura corporea.

Infine, l' interazione tra ambienti e gruppi di esseri viventi . Tutti gli organismi viventi interagiscono tra loro e sebbene ciò renda difficile lo studio, poiché la reazione di una specie può diventare aggressiva o semplicemente non agire, tuttavia è un principio naturale che non può essere evitato. Le indagini comparative diventano complesse, tanto più se sono specie che vivono nello stesso ecosistema.

Filiali della biologia

Come accennato in precedenza, le scienze biologiche hanno una classificazione abbastanza ampia, sono rami della biologia che sono responsabili dello studio in modo ampio e dettagliato di una certa disciplina biologica. Nel corso degli anni sono emersi nuovi rami e ognuno è importante quanto i precedenti, poiché uno può aiutare l'altro a scoprire infiniti aspetti degli esseri viventi che erano stati ignorati in passato.

anatomia

È una scienza che è responsabile dello studio della struttura, della posizione degli organi, della topografia e della relazione degli organi che compongono gli esseri viventi.

antropologia

È una scienza che si occupa di fare studi sull'essere umano, fare paragoni con animali e studiare cultura, tratti non biologici che l'umanità possiede.

batteriologia

L'esistenza di questo studio si basa sulla conduzione di ricerche sui batteri trovati nella terra e su qualsiasi elemento degli esseri viventi.

Biospeleologia

Scienza il cui obiettivo è studiare i microrganismi viventi che si possono trovare nelle cavità che esistono nel sottosuolo . Questi luoghi sono chiamati Troglofauna.

biofisica

Questo è uno studio piuttosto complesso, poiché non si basa solo sullo studio della biologia, ma anche sulla fisica in combinazione con le sue leggi e i suoi principi.

Biologia marina

È uno studio che è responsabile della ricerca sugli esseri viventi negli habitat marini . Non è soddisfatto degli animali, include anche fauna e flora.

biologia matematica

È un metodo di studio in cui, lungi dall'essere disciplinare, conduce ricerche biologiche attraverso meccanismi matematici.

biomedicina

Questa parola comprende totalmente tutte le scienze legate alla salute umana o alla medicina. Qui si applica biochimica, bioanalisi, chimica, anatomia, embriologia, genetica, istologia, ecc.

biochimica

Studia tutti i processi chimici che possono essere sviluppati nell'anatomia degli esseri viventi. Si concentra su proteine, lipidi, carboidrati, ecc.

biotecnologia

Si tratta di applicazioni tecnologiche il cui obiettivo principale è studiare le interazioni e i meccanismi degli esseri viventi, in modo che possa modificare o creare direttamente un prodotto biologico specifico.

botanica

Questo è il ramo più esteso della biologia, in quanto studia le piante in generale, cioè dalle loro caratteristiche principali alla loro riproduzione.

citologia

Questa è la biologia cellulare, uno studio generale delle cellule. Studia la sua struttura a livello biochimico fisiologico e, a seconda dei casi, la sua patologia.

citogenetica

Questo è direttamente correlato ai cromosomi, in quanto indaga su tutto ciò che li riguarda, dalla loro struttura alla loro funzione. Vengono utilizzate diverse tecniche, tutte ugualmente accurate.

citopatologia

È una disciplina che mira a trovare e studiare le malattie che un essere vivente può avere a livello cellulare.

cytochemistry

Studio il cui approccio è finalizzato alla composizione chimica delle cellule, ai loro processi biologici e molecolari. Tutto ciò viene fatto utilizzando strumenti chimici speciali.

ecologia

La scienza che si concentra sullo studio dell'interazione che gli esseri viventi hanno con l'ambiente, studia anche la reazione che possono avere e il loro indice evolutivo.

embriologia

Questa è una disciplina della genetica e una branca della biologia che traccia lo sviluppo embrionale degli esseri viventi.

entomologia

È una branca della scienza biologica che mira a studiare gli insetti. Le indagini vanno dalla sua origine alla sua riproduzione e morte.

Epistemologia biologica

È una disciplina che studia la gamma concettuale della biologia, cioè cerca e supporta gli studi e le ricerche che gli scienziati hanno condotto su questa scienza.

etologia

È noto per essere la scienza ausiliaria della biologia che monitora gli esseri viventi in un modo speciale per sapere come agiscono e interagiscono nei loro ecosistemi.

evoluzione

È responsabile dello studio dei cambiamenti fisici e cellulari che gli esseri viventi hanno subito negli anni. Questi studi sono documentati per future ricerche e confronti.

fisiologia

I suoi studi riguardano tutto ciò che ha a che fare con il corretto funzionamento dell'organismo degli esseri viventi. Gli studi completati sono presi in considerazione nella medicina generale.

genetica

La sua funzione è quella di indagare a fondo l'eredità genetica e tutto ciò che ha a che fare o che è interessato ad essa.

Genetica molecolare

È responsabile dello studio della funzione e della struttura dei geni a livello molecolare, prestando attenzione ai dettagli che in generale la genetica non era stata notata.

istologia

È un campo dell'anatomia che studia, a livello microscopico, le cellule e i tessuti degli esseri viventi.

istochimica

In questa disciplina, tutti gli studi sono condotti utilizzando componenti chimici che generano risultati esatti sulla ricerca sui tessuti.

immunologia

È la scienza che si concentra sullo studio e lo studio del sistema immunitario degli esseri viventi . Da diversi punti di vista, questa scienza è estremamente importante.

micologia

Il suo scopo è di condurre studi sui funghi e, sebbene molti pensassero che fosse in qualche modo breve, era in realtà uno dei rami più estesi delle scienze biologiche.

microbiologia

Analizzare e studiare i microrganismi, i loro cambiamenti, reazioni, evoluzione e tipi. Questa scienza sarà sempre usata per studiare gli organismi viventi.

organografia

Riguarda l'anatomia delle piante. Studia i loro sistemi, organi e cambiamenti che questi possono avere nel corso degli anni.

parassitologia

Come suggerisce il nome, questo ramo ausiliario delle scienze biologiche è incaricato di indagare e studiare gli organismi parassiti trovati all'interno degli esseri viventi.

paleontologia

Scienza il cui scopo fondamentale è studiare tutti gli organismi che sono nati in passato. Le sue ricerche vanno di pari passo con lo studio dei fossili.

tassonomia

Una volta svolte tutte le ricerche pertinenti sugli esseri viventi, questa scienza ha il compito di raggrupparli in base alla loro specie e habitat.

virologia

I suoi studi sono rivolti a virus che possono svilupparsi nell'ambiente e che in qualche modo riescono ad entrare nel corpo degli esseri viventi.

zoologia

Studia e classifica tutti gli animali che esistono sul pianeta terra da diversi campi, anatomia, fisiologia, ecc. Attualmente ci sono molte specie di animali e altre si sono estinte.

Scienze ausiliarie della biologia

Proprio come esiste una classificazione o rami che studiano diverse aree delle scienze biologiche, ci sono anche una serie di scienze che agiscono in modo ausiliario in biologia . Uno di questi è la fisica, che ha un ruolo importante nella trasmissione degli impulsi nervosi e nel modo in cui i fluidi di un essere vivente, ad esempio il sangue, agiscono nella sua anatomia. Con questa scienza ausiliaria, le leggi della fisica e i principi di base che governano la biologia possono essere applicati senza avere alterazioni che potrebbero danneggiare gli studi biologici.

Un'altra scienza ausiliaria della biologia è la chimica . Se questo si unisce alle scienze biologiche, ci si trova di fronte alla biochimica, che, come spiegato in precedenza, è uno studio che copre le reazioni che gli organismi possono avere di fronte a prodotti chimici o coniugazioni. Ci sono sostanze chimiche che hanno bisogno di una serie di condizioni per lavorare negli studi sugli esseri viventi e ogni scienziato è stato incaricato di eseguirle nel miglior modo possibile.

Esiste anche la matematica, che supporta le scienze biologiche per calcolare il numero di organismi viventi sul pianeta, classificarli in base alla loro specie e mantenere un dato aggiornato non solo nell'ampia biologia, ma nel resto del i rami che servono come base per comprendere ulteriormente cos'è la vita sulla terra. La matematica è stata utilizzata da scienziati e studiosi di biologia dall'inizio della ricerca fino ad oggi e, grazie a loro, esiste un controllo documentato degli esseri viventi nel mondo.

biologia

D'altra parte, c'è la climatologia e la meteorologia . Entrambe le scienze supportano la biologia in diversi modi. La climatologia studia la temperatura e i cambiamenti che i modelli atmosferici possono avere per la corretta esistenza di microrganismi nei loro ecosistemi . La meteorologia ha il compito di esaminare la capacità evolutiva del tempo atmosferico. Entrambi sono stati di grande aiuto per le scienze biologiche fin dai tempi antichi perché i livelli di pioggia e temperatura possono limitare gli studi di questa scienza, ma entrambi intervengono e chiariscono i dubbi che sorgono.

Infine, esiste la geologia, una scienza che aiuta le scienze biologiche a decifrare e studiare tutte le caratteristiche del suolo terrestre, la sua sedimentazione, consistenza e altezza nel caso delle aree montuose. Questa scienza è estremamente importante per la biologia a causa del numero di microrganismi che vivono nel suolo e nel sottosuolo. Con esso è più facile studiarli e determinare la loro durata in base al loro ecosistema e habitat.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020