autogena

Il termine autogeno è correlato a ciò che è generato o esiste da solo . Quindi, questa parola è attribuita a un metodo di relazione che consiste in un tipo di pratica che sorge all'interno dell'individuo stesso e si chiama allenamento autogeno.

autogena

All'interno della psicoterapia, il termine autogeno è attribuito a una tecnica, che si basa sulla concentrazione passiva delle emozioni fisiche, chiamata allenamento autogeno. Questa tecnica fu sviluppata per la prima volta dal neurologo tedesco Johannes H. Schultz nel 1927. Questo metodo di rilassamento si basa sull'autogestione ed è creato dall'ipnosi .

L'autoipnosi può essere applicata in diverse situazioni essenziali, al fine di formare un equilibrio tra stress e rilassamento . Coloro che controllano questa tecnica, sono in grado di influenzare alcune funzioni corporee involontarie, come la respirazione, la digestione o le reazioni cardiovascolari.

Lo scopo di queste pratiche è di rilassare i muscoli, ridurre o eliminare il dolore, raggiungere la calma e aumentare le prestazioni fisiche e mentali.

Il posto migliore per eseguire un allenamento autogeno è in ambienti totalmente calmi, lontano da qualsiasi rumore inquietante. La stanza in cui ti trovi dovrebbe essere a una temperatura adeguata e con un'illuminazione molto sottile, in modo che possa facilitare il relax.

Allo stesso modo, l'aggettivo "autogeno" viene applicato nel campo della metallurgia, per definire un tipo di saldatura metallica che viene eseguita senza la partecipazione di elementi estranei, qualcosa che si ottiene fondendo le parti da saldare.

Raccomandato

postlaurea
2020
Radici di un polinomio
2020
E-book
2020