Aristoteleanism

L'aristotelismo è un sistema filosofico, in cui i saggi e gli studiosi dell'epoca, basano le loro ipotesi sulla dottrina di Aristotele, queste rimasero molto presenti nell'antichità, nel medioevo, nell'età moderna e contemporanea. Molti sono stati gli storici, che dopo innumerevoli studi e ricerche, hanno classificato lo stesso aristotelismo in diverse fasi, tra le quali possiamo evidenziare:

Aristotelismo primario, considerato anche come antico aristotelismo. Il medievale e il rinascimento. Attualmente potrebbe esserci della corrente che supporta queste stesse influenze e che risiederebbe nella moderna dottrina cattolica.

Aristoteleanism

All'interno dell'aristotelismo denominato primario, è incluso il sistema filosofico di Aristotele e della sua scuola, chiamato peripatetico. Al suo interno, spiccavano grandi filosofi come Andronico di Rodi, che prepararono una pubblicazione critica delle opere del suo mentore . Teofrasto, che strutturò la dottrina di Aristotele, causando così un cambiamento naturalistico e scientifico alla scuola.

Con il passare del tempo, questo antico aristotelismo si sviluppò fino a raggiungere l'aristotelismo medievale, che fu incluso in due fasi molto diverse: l'aristotelismo arabo e cristiano.

Nel Rinascimento, l'aristotelismo si evolve e vengono create nuove scienze, che entrano in un periodo di conflitto, alcune delle quali sono astronomia e fisica . Gli esponenti più rappresentativi in ​​questa fase furono: Martín Nifo, Cesar Cremonimo, Pedro Pomponazzi, ecc.

Un altro dei grandi filosofi aristotelici fu Averroè, che fissò la sua idea di doppia verità, al fine di equipararla al pensiero di Aristotele, che afferma che l'anima è completamente mortale e che sottolinea anche che Dio non è il creatore dell'universo, con il pensiero islamico che afferma che Dio è stato colui che ha creato l'universo e che l'anima degli uomini è immortale.

Raccomandato

bioma
2020
tossicologia
2020
Nabo
2020