applicazione

Il termine applicazione deriva dal latino «applicatĭo», «aplicatiōnis» composto in modo lessicale con il prefisso «ad» equivalente «verso», più la voce «plicare» che significa «piegare» o «fare pieghe» e il suffisso «cion» di azione ed effetto; pertanto, secondo la sua etimologia, si può dire che la parola applicazione si riferisce all'azione e all'effetto dell'applicazione o dell'applicazione . Questa è una parola che può avere diversi usi o significati; e può riferirsi al posizionamento o al posizionamento di qualcosa in particolare su un altro o che viene in contatto con esso. Uno degli usi più importanti oggi per l'applicazione risiede nell'informatica dove è un programma creato per un uso specifico .

applicazione

Questo tipo di applicazione per computer è un software che consente agli utenti interessati alla tecnologia di eseguire diversi tipi di lavoro attraverso di essa. Come ad esempio possiamo menzionare i diversi word processor, i fogli di calcolo tra gli altri. Le applicazioni sono state create in base alle esigenze, siano esse di lavoro, di piacere o di altri utenti, facilitando così la realizzazione dei diversi compiti che devono affrontare ogni giorno.

Attualmente, insieme all'utilizzo di dispositivi mobili, il concetto di applicazione è stato ampliato, grazie all'elevato numero di dispositivi che ne consentono l'utilizzo.

D'altra parte in matematica, l'applicazione è la corrispondenza tra due serie . Qui nel campo della matematica possiamo ottenere diversi tipi di applicazione, come: applicazione biiettiva, applicazione correlata, applicazione di iniezione, inversa, continua, ecc.

Raccomandato

ettometro
2020
concorso
2020
glicosuria
2020