Antropologia filosofica

L'antropologia filosofica è una specialità appartenente alla filosofia, che è responsabile dello studio filosofico dell'uomo, in particolare della sua origine o natura; al fine di determinare lo scopo della loro esistenza, nonché il rapporto con altri esseri. Nell'antropologia filosofica, l'uomo è sia soggetto che oggetto .

Antropologia filosofica

I temi che l'antropologia filosofica generalmente studia sono legati al valore della libertà e ai suoi limiti, nonché alla parte spirituale dell'essere umano, alla sua natura, che considera l'uomo come un essere diverso da tutti gli esseri nell'universo.

Alcune delle domande che sorgono all'interno dell'antropologia filosofica sono: che cos'è l'uomo? Da dove viene Dove sta andando? Qual è la morte Il suo oggetto di studio nasce dal desiderio di saperne di più sull'esistenza dell'essere umano e sulla richiesta di approfondire se stesso.

La base del suo approccio è applicare gli insegnamenti delle scienze naturali (biologia, etologia, zoologia, ecc.) E delle scienze umane, al fine di determinare le caratteristiche intrinseche della specie umana e la sua posizione specifica nel mondo e nell'ambiente naturale. .

Questa scienza cerca di distinguere le caratteristiche dell'essere umano in base agli aspetti materiali, biologici, economici, sociali, culturali, ecc.

Tuttavia, questa scienza può essere la ragione per l'emergere di vari problemi legati all'uomo ; poiché questo sta vivendo una crisi esistenziale, a causa della mancanza di identità originata dall'indifferenza e dalla mancanza di amore verso il prossimo. Questo è il motivo per cui la necessità di riflettere sul vero significato di essere un uomo; e questo deve essere fatto dalla perdita del sé solitario e individuale; e iniziare a considerare la persona come membro di un set. Da qui l'importanza della convivenza nella società.

Gli esponenti più importanti di questa disciplina furono:

Max Scheler (1874-1928), grande filosofo tedesco; essendo uno dei primi a sottolineare quanto fosse pericoloso l'arrivo del nazismo per la Germania.

Helmuth Plessner (1892-1985), filosofo e sociologo tedesco; considerato uno dei fondatori dell'antropologia filosofica . Il suo pensiero non sta solo nella filosofia, ma anche in biologia e zoologia. Il suo lavoro copre un campo molto ampio, dal momento che spazia dalle basi teoriche del concetto di vita umana, a una riflessione filosofica sui modi in cui si esprimono storicamente e politicamente.

Arnold Gehlen (1904-1976) filosofo e sociologo tedesco, membro del partito nazista; le sue teorie servirono come fonte di ispirazione per lo sviluppo del neoconservatorismo tedesco contemporaneo.

Raccomandato

Lúdico
2020
permeabile
2020
antipasto
2020