aggettivo

La parola aggettivo deriva dal latino "adiectīvus", significa "che esprime qualità o incidente" con il prefisso "ad" significa "appropriazione", il verbo "iacere" indica che è "lanciare" e il suffisso "tivo", che è corrispondenza attiva o passiva. Questo tipo di parola fa parte di una frase o classe di un termine che integra un sostantivo per caratterizzarlo, questo manifesta una particolarità o appartenenza che viene applicata a un sostantivo, ad esempio: il libro verde, il grande libro o gli abstract come il libro difficile.

aggettivo

Nello stesso caso, i più sostanziali si incontrano per adempiere alle funzioni di specificazione o evidenziazione di alcune delle sue particolarità e si può dire che lo definiscono, ma quando si aggiunge un aggettivo, non viene più discusso alcun libro, ma una volta specifica dicendo che è un libro verde, il libro viene utilizzato per descrivere e spiegare l'oggetto.

Pertanto, è una parola che fa parte di una frase e qualifica il sostantivo, facendo qualche riferimento ad esso, al fine di completarlo e aggiungere alcune informazioni aggiuntive. La sua funzione principale è la modifica diretta del sostantivo, oltre a questo, può essere un modificatore diretto del verbo, questa funzione lo condivide con il sostantivo. Da un punto di vista semantico, può esprimere stati, qualità, possibilità, origini e nazionalità.

Cosa sono gli aggettivi

È la parola che accompagna sempre il nome per qualificarlo o determinarlo, oltre ad esprimere le sue caratteristiche o qualità.

Questa parola in connessione indiretta, cioè preceduta da una proposizione, può determinare il termine funzione di un complemento di un sostantivo o verbo (in quest'ultimo caso è circostanziale) funzioni che condivide con il sostantivo e con l'avverbio. Può anche funzionare come il termine di un complemento aggettivo, una funzione che condivide con il sostantivo.

In compagnia dei sostantivi ci sono due tipi di parole che di solito sono correlate, che servono i primi come modificatori più frequenti di nomi.

Tipi di aggettivi

La classificazione di questo tipo di parole è in base alla loro funzione sintattica :

Aggettivi allegati

Sono quelli che si trovano accanto al nome o al nome, ad esempio "La Casa Bianca"

Aggettivi di attribuzione

Quelli trovati nella frase in cui il verbo "ser" e "estar" sono usati per combinare gli attributi, ad esempio "Il giorno è soleggiato"

Complementi aggettivi del predicato

Si verifica quando sono combinati attraverso un verbo non copulativo e nelle attribuzioni, ad esempio "La madre è arrivata felice"

Aggettivi positivi

Sono posti accanto ai sostantivi, senza alcuna unione scritta, uniti solo da un segno di punteggiatura, ad esempio "Il gatto, nero"

Gli aggettivi sono anche classificati in quelli che servono per evidenziare gli attributi del sostantivo a cui si riferisce:

Aggettivi esplicativi

sono responsabili dell'espressione della qualità del nome e sono scritti dopo di esso, ad esempio "bella donna" "macchina rossa"

Specificare gli aggettivi

Hanno il compito di esprimere una qualità specifica del nome garantendo una pertinenza o qualità, ad esempio "domani freddo"

Aggettivi che fanno parte di una frase esclamativa o interrogativa prima del nome.

Aggettivi esclamativi

Seguono il nome in ciascuno dei paragrafi in modo esclamativo, avvolgendo parole come: cosa, quanto, quante, così come altri tipi di parole che sono fondamentali in qualsiasi frase esclamativa.

Aggettivi interrogativi

Sono espressioni determinate dall'accompagnamento di un nome all'interno dei paragrafi dell'interrogazione, ad esempio: quale, cosa, quanti, quanti, chi, tra gli altri.

aggettivo

Altri tipi sono:

  • Aggettivi qualificanti : sono quelli che sanno enunciare un unico possesso del nome a cui sono legati, questi potrebbero essere inalterabili nel genere, validi sia per il maschile che per il femminile . Ad esempio: il cane, la cagna. Ci sono anche aggettivi volubili che possono sostenere più valori a seconda del genere, ad esempio colori, nomi.
  • L'aggettivo restrittivo, sono le abilità che accompagnano i sostantivi e che possono diminuire le loro caratteristiche in modo preciso.
  • L'aggettivo graduale, è un grande insieme che fa parte degli avverbi di gradi e altri tipi di schedario o file.
  • Aggettivi numerici : simboleggiano quelli usati per considerare specificamente il nome, riuscendo a essere ordinali, come: primo, secondo, terzo o altro; elementi essenziali in cui sono enfatizzati i numeri uno, due, tre. Inoltre, rappresenta i multipli in cui si riferisce al fatto che sia doppio, triplo o quadruplo. Iniziato con questa classe che ha l'opzione di quantificare.
  • Aggettivi dimostrativi : usato per riferirsi a una circostanza speciale in una frase, un collegamento all'individuo che parla o scrive, ad esempio; questo, quello, quelli, quello, a seconda della sua istituzione, se è lontano o vicino.
  • Aggettivi determinativi : sono quelli che, quando presenti in connessione con un altro aggettivo, stabiliscono i priori in varie realtà, segnando una certa posizione tra chi parla e un certo oggetto. Un esempio di questo: il mio cibo, in quel momento stavo correndo.
  • Aggettivi possessivi : si riferisce a quelli che di solito indicano a chi corrisponde un determinato oggetto o idea, sia in prima, seconda o terza persona. Questi sono: i tuoi, i loro, i miei, i miei, i miei, i nostri, tra gli altri.
  • Aggettivi indefiniti : incarnano quegli aggettivi che vengono utilizzati per quantificare il sostantivo in modo limitato, ad esempio: pochi, molti, alcuni, nessuno o abbastanza. Sono molto efficaci, soprattutto quando si desidera elencare in modo ordinario.
  • Aggettivi multipli : indicano una moltiplicazione numerica, cioè con il loro uso ratificano il numero di volte in cui si trova un numero relativo al sostantivo. Ad esempio, metà, tripla, doppia. Ma che si riferiscono anche a quelli del tipo numerico, possono anche essere acquisiti autonomamente.
  • Aggettivi relazionali : sono quelli che esprimono una relazione continua dell'oggetto scelto, con il nome collegato ad un'altra entità o oggetto. Esempi: piatto da cucina, in cui l'oggetto è armonizzato con la sua posizione, allo stesso modo.

Aggettivi in ​​inglese

Sono una delle otto parti della frase e sono puntualmente le stesse degli "aggettivi" in spagnolo, sono parole che rappresentano o trasformano un sostantivo (sostantivo) in una frase, tuttavia sono meno comuni. Possono anche descrivere o modificare pronomi o pronomi .

Alcuni esempi di aggettivi in ​​inglese:

colori

  • Blu - Blu: il mare è blu. (Il mare è blu).
  • Verde - Verde: la palla verde è grande. (La palla verde è grande).
  • Trasparente - Trasparente: il vetro è trasparente. (Il vetro è trasparente).

dimensioni

  • Grande - Grande: la piscina è grande. (La piscina è grande).
  • Piccolo - Ragazzo: il mio cane è piccolo. (Il mio cane è piccolo).
  • Minuscolo - Minuscolo: la sabbia e mi ha morso. (La sabbia minuscola mi ha morso).

lineamenti

  • Brutto - Brutto: mio cugino è brutto. (Mio cugino è brutto).
  • Bianco - Bianco: il giardiniere ha la pelle molto bianca. (Il giardiniere ha la pelle molto bianca ).
  • Tan - Tan: tutta la mia famiglia è abbronzata in estate.
  • Bionda - Bionda: Ana è snella e bionda . (Ana è snella e bionda).

forme

  • Round - Round: gli anelli sono rotondi. (gli anelli sono rotondi).
  • Quadrato - Quadrato: il tavolo è quadrato . Il tavolo è quadrato).

Textures

  • Morbido - Morbido: quella felpa è morbida. (quella felpa è morbida).
  • Smooth - Smooth: il pavimento di casa mia è molto liscio e scivoloso. (il pavimento di casa mia è molto liscio e scivoloso).

modi di usare aggettivi in ​​inglese

Dopo il verbo essere

In questa disposizione il soggetto viene prima scritto e poi il verbo e poi essere e poi l'aggettivo.

Per esempio:

  • Il nuovo partner è molto divertente: il nuovo insegnante = soggetto / è = verbo essere / molto serio = correttivo.
  • I piccoli pesci sono molto teneri: pesce vecchio = soggetto / figlio = verbo essere / molto puzzolente = correttivo.

Di fronte a un nome

Uno o più possono essere collocati prima di un nome, a differenza dello spagnolo, in inglese sono posti prima del nome.

  • Il grosso cane è mio - Il grosso cane è mio.
  • La signora Maria è la mia vicina - la signora Maria è la mia vicina.
  • Ordine degli aggettivi

    È quando si desidera inserire più di due prima di un nome, poiché non può essere posizionato a caso, è necessario seguire un ordine.

    • Opinione - opinione: (cattivo / cattivo, buono / buono, brillante / brillante, orribile / orribile carino / simpatico).
    • Dimensioni - dimensioni: (ragazzo / piccolo, grande / grande, enorme / enorme).
    • Forma - forma: (rotonda / rotonda, quadrata / quadrata).

    Esempi di aggettivi

    aggettivo

    epiteti:

    • Lento.
    • Grande.
    • Cordial.
    • Piccolo.
    • Studious.
    • Giallastro.
    • Straordinario.
    • Rigida.
    • Feo.
    • Sutil.
    • Imperfetta.
    • Pulito.
    • Sottile.
    • Speciale.
    • Abile.
    • Sgualcita.

    Raccomandato

    bioma
    2020
    tossicologia
    2020
    Nabo
    2020