agape

La parola agape deriva dal latino "agăpe" e dal greco "ἀγάπη" che può essere tradotto come "affetto" o "amore" . La parola Agape è usata per riferirsi al cibo fraterno di natura religiosa all'interno dei principali cristiani intesi a rafforzare i legami che li univano. Per questo motivo Agape è noto come un banchetto o un pasto tenuto per celebrare una cosa, che sia una festa privata o pubblica, che può anche essere collettiva o tenuta all'aperto, fatto con l'intenzione di celebrare un evento o onora una persona ospite.

agape

Nel campo della religione, cerca di favorire l'unione tra i cristiani e provocare fratellanza, amicizia, compagnia, solidarietà in cui si rompe la differenza sociale, ma si distinguono anche i principali cristiani che vivevano nella società e si consideravano fratelli Man mano che il gruppo cresceva, gli agapi diventarono estremamente importanti per sostenere quell'unione.

Nella lingua greca "agápē" è usato per descrivere un amore incondizionato e premuroso che considera solo il benessere della persona amata. Diversi filosofi greci del periodo Platone, che è descritto essere un filosofo e scrittore greco, esercitarono un'influenza decisiva su di lui, fermando un distanziamento provvisorio e metodico, che usò il termine per scegliere, in contrapposizione all'amore personale, l'amore universale è sperimentato come amore per la verità che è quella che comprende l' onestà, la buona fede e la fiducia umana o la condizione umana che è l'intera esperienza degli esseri umani e delle vite umane .

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020