Ade

Secondo la mitologia greca, Ade è il dio della morte, che era il signore e il padrone del regno dei morti, i suoi genitori erano i titani Cronos e Reta, i suoi fratelli erano gli dei Zeus (re di Olimpo) e Poseidone (re dei mari), proprio come avevano il potere rispettivamente sul cielo e sul mare, Ade lo aveva sugli inferi, che era chiamato con lo stesso nome (Ade), in quella cultura, quel mondo era esemplificato come una specie di un mondo sotto la terra in cui le anime dei morti stavano per fermarsi, dove erano destinate a vivere un'esistenza scomoda e dolorosa, dove la funzione di Ade era impedire a queste anime di lasciare la loro dimora.

Ade

Questo era rappresentato dagli antichi Greci come un dio triste e terribile, ma nonostante ciò non era considerato una persona cattiva, la sua figura può essere vista con in mano un corno di abbondanza, che era l'esempio della ricchezza, con una lunga barba, Capelli a spirale molto simili ai suoi fratelli, aveva anche uno scettro con tre punte, uno strumento che usava come arma e anche per guidare le anime nella loro dimora finale, aveva anche un elmo che gli era stato dato dai Ciclopi e che gli aveva concesso la facoltà di invincibile a chiunque lo possedesse. Ci sono pochi riferimenti fisici a lui e i pochi che esistono possono essere visti in compagnia di sua moglie.

Il dio Ade è il re dell'inferno o Ade come è anche noto, la sua funzione è quella di mantenere tutte le anime che si trovano in quel posto, usa l'aiuto di diversi soggetti, tra i quali possiamo evidenziare Caronte, che è incaricato di trasportare le anime dei morti da un lato all'altro del fiume Aqueronte, oltre ad avere la compagnia di Persefone, che era la figlia di Zeus, che fu rapita da Ade e successivamente costretta a contrarre le nozze con esso, poi il dio degli inferi gli diede da mangiare granelli di melograno, un cibo che era nel Tartaro e che chiunque lo avesse iniziato non poteva lasciare gli inferi.

Raccomandato

tiro
2020
Fuso orario
2020
Proyecto de Vida
2020