additivo

La parola additivo, a seconda dell'aggettivo, può essere definita come ciò che può o deve essere aggiunto ; e dal suo significato derivano vari usi. Un uso particolare risiede nell'ingegneria civile in cui un additivo è quel prodotto che viene aggiunto al calcestruzzo durante il processo di miscelazione, in piccole quantità, circa una percentuale compresa tra 0, 1% e 5%, che dipenderà anche dal prodotto o dall'effetto che si desidera, con lo scopo principale di ottenere una modifica in determinate proprietà originali, o nel comportamento del materiale nel suo stato fresco e / o nelle condizioni di lavoro in modo controllato e suscettibile.

additivo

Attualmente, grazie all'evoluzione dell'industria chimica e forse anche alla nanotecnologia, questi additivi che sono attaccati al calcestruzzo aiutano a migliorare il comportamento del calcestruzzo e si dovrebbe anche notare che sul mercato si possono ottenere numerosi prodotti che soddisfano le esigenze delle persone. che usano questo tipo di materiale.

Secondo la specifica standard degli additivi chimici per calcestruzzo, gli additivi possono essere classificati in base alla loro funzione, ma possono anche essere sottoposti a qualche azione aggiuntiva; tra questi possiamo citare:

TIPO A. Riduttori d'acqua.

TIPO B. Ritardanti.

TIPO C. Acceleratori.

TIPO D. Riduttori d'acqua e acceleratori ritardanti.

TIPO E. Riduttori o superfluidificanti di alta gamma.

TIPO F. Riduttori e rallentatori d'acqua di alta gamma o superfluidificanti e ritardanti.

D'altra parte, un additivo può anche essere una sostanza che viene aggiunta agli alimenti per prevenire il deterioramento e, al contrario, può essere mantenuta in buone condizioni e può anche aromatizzare, colorare, migliorare o mantenere la sua struttura. Infine, gli additivi sono anche prodotti petroliferi che vengono aggiunti ai lubrificanti in piccole percentuali e ai carburanti, migliorando così una o più delle loro proprietà .

Raccomandato

Abominación
2020
Poesia in versi liberi
2020
prescolastico
2020