accovacciato

Diciamo che una persona si accovaccia quando rimane nascosta o nascosta con l'intenzione di sorprendere qualcuno . Certo, la persona accovacciata si trova in questa situazione perché vuole impedire a qualcuno di vederlo o di tentare di compiere qualche azione criminale, ad esempio furto o aggressione.

accovacciato

Questo termine significa fattore sorpresa. Nel mondo animale, i predatori cercano la loro preda per nutrirsi e per farlo devono mettere in atto una strategia efficace . Il predatore non attacca direttamente la sua preda, ma si nasconde correttamente, cioè rimane semi-nascosto e schivato fino a quando non trova l'occasione ideale per eseguire l'attacco finale. Usa il fattore wow.

Questa strategia è attuata dall'intervento dell'istinto, è il meccanismo naturale che consente la sopravvivenza di una specie. Da un punto di vista comportamentale, gli animali rimangono accovacciati in diversi modi: attraverso il camuffamento del loro organismo, nascosti durante la notte per non essere visti dalle loro prede o imitare l'ambiente naturale. Potremmo dire che i diversi modi di chinarsi sugli animali sono ciò che consente loro di sorprendere le loro prede al momento giusto.

Gli esseri umani hanno istinti ma sono meno determinanti di quelli posseduti dagli animali. Pertanto, abbiamo un istinto di sopravvivenza come qualsiasi altro essere vivente, ma possiamo andare contro questo istinto come risultato delle nostre convinzioni personali.

Gli esseri umani agiscono efficacemente grazie alla nostra intelligenza e non all'intervento degli istinti. Nonostante le differenze tra uomo e animale, ricorriamo anche al fattore sorpresa in situazioni in cui esiste qualche pericolo. Se un ladro vuole che non ti faccia prendere, deve mimetizzarsi in qualche modo, poiché è pericoloso per gli altri vederlo. Nella sua strategia, il ladro si nasconde da qualche parte e, come animali, si nasconde fino al momento di compiere la sua azione criminale.

Nel campo della cultura, troviamo diverse opere che usano il termine nei loro titoli. È il caso, ad esempio, del libro "Un uomo accovacciato" di OC Tavin, o del romanzo "Il cavallo selvaggio accovacciato sotto la stufa". Quest'ultimo libro è opera dell'autore Christoph Hein.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020